Quantcast

Studenti a lezione di sicurezza stradale, conclusa l’iniziativa della Polizia “Safety days”

Più informazioni su

Si è conclusa la campagna di sicurezza stradale “SAFETY DAYS” promossa da ROADPOL – Network che ha visto la cooperazione delle polizie stradali degli Stati membri con il supporto della Commissione Europea e ha impegnato la Polizia di Stato in una serie di controlli su strada nell’ambito della “Settimana Europea della Mobilità” (16-21 settembre 2021) con l’obiettivo di ridurre in maniera incisiva gli incidenti stradali e riuscire, nella giornata del 21 settembre, a raggiungere il target  “zero vittime” sulle strade di tutta l’Unione Europea.

La prima causa di incidenti sulle strade è il telefonino alla guida. Monopattini, in arrivo il codice

Per concorrere alla campagna di sicurezza stradale, il Compartimento Polizia Stradale Abruzzo e Molise ha impiegato pattuglie in servizi mirati svolti in tutte le province di competenza, che si sono concretizzati con l’effettuazione di 324 posti di controllo durante i quali sono stati controllati 1880 veicoli e sono state contestate 114 violazioni al Codice della Strada per mancato uso della cintura di sicurezza, 61 per l’uso del cellulare alla guida e 709 altre infrazioni; 12 persone sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria.

L’attività operativa istituzionale della Polizia Stradale è stata affiancata con eventi che hanno avvicinato in particolare i giovani delle scuole superiori e che hanno permesso di diffondere il messaggio di sottoscrivere personalmente il formale impegno a rispettare le regole del codice stradale, nell’ottica della riduzione dell’incidentalità su tutte le strade europee, mediante un collegamento alla pagina web: www.roadpolsafetydays.eu, con un click sul tasto “pledge” (trad. impegno).

Tutti gli eventi sono stati realizzati il giorno 21 settembre, individuato appunto come la giornata “Zero vittime sulla Strada”.

A Campobasso è stato allestito un gazebo informativo in piazza Vittorio Emanuele II, rivolto a tutta la cittadinanza ed in particolare ad una rappresentanza degli studenti dell’istituto d’Istruzione Superiore  “Pertini – Montini  – Cuoco”.

Tutte le iniziative hanno riscosso particolare apprezzamento da parte delle persone coinvolte.

Più informazioni su