Quantcast

Stadi al 75%, palazzetti al 50: decreto in arrivo. A Selvapiana fino a 5.600 spettatori

Il Comitato tecnico-scientifico ha dato parere positivo sull’aumento della capienza sia all’aperto che al chiuso. Nell’impianto di Campobasso tornerà il pubblico delle grandi occasioni. Intanto, la Giunta comunale ha approvato la delibera che stanzia 40mila per alzare di 30 centimetri il muro divisorio del parcheggio.

Ci siamo: nelle prossime ore il Governo darà l’ok – ovvero firmerà un nuovo decreto – all’aumento della capienza degli stadi fino al 75%. Significa che gli impianti all’aperto che ospitano gare sportive potranno accogliere i tre quarti della capienza massima di ogni singolo stadio. I palazzetti, ovvero le strutture al chiuso, si fermeranno invece al 50, alla metà della portata. Attualmente le percentuali sono al 50 negli stadi e al 35 nei palazzetti. Si parla sempre di ‘zona bianca’, è bene precisarlo.

Ad annunciarlo, dando in pratica il via libera definitivo, il portavoce del Comitato tecnico-scientifico, Silvio Brusaferro: “Il Cts ritiene si possa procedere con graduali riaperture degli accessi di persone munite di green pass agli eventi sportivi. In particolare ritiene possibile prevedere un aumento della capienza massima delle strutture all’aperto al 75% e per quelle al chiuso al 50% in zona bianca”.

Traduciamolo in cifre nel nostro Molise. La struttura di gran lunga più grande e importante è lo stadio di Selvapiana di Campobasso. Appena qualche giorno fa la capienza massima è stata portata dopo un iter lungo e tortuoso a 7500 spettatori. E quindi, con le norme vigenti possono entrare 3750 persone in totale. Con le nuove regole la quota massima aumenta sensibilmente: il 75% di 7500 è 5.625. Una gran bella cifra, che magari potrà essere raggiunta nelle partite più importanti, come quella tra i Lupi e il Bari, prevista il prossimo 17 ottobre.

Piccola parentesi. Come noto, la Commissione di vigilanza ha prescritto dei lavori affinché la ‘deroga’ concessa si trasformi in decisione definitiva. Per quanto riguarda l’ormai famoso muro divisorio che separa il parcheggio dei locali da quello degli ospiti, la Questura ha imposto di alzare lo stesso di trenta centimetri: dagli attuali 2 metri e 20 a due metri e mezzo. Ebbene, nella giornata di ieri la Giunta comunale ha approvato la delibera che stanzia i fondi per questa ulteriore opera: 35mila e 200 euro (storno dal fondo di riserva, ndr) che saranno utilizzati nei prossimi giorni per assolvere a questa ultima prescrizione.

Stadio Selvapiana a 7500 spettatori, problemi e soluzioni. La società non molla, il Governo porta la capienza all’80%

Per quanto riguarda i palazzetti, come detto la capienza sarà al 50%. Un passo in avanti seppure in molti non capiscano il motivo per il quale al cinema e al teatro la soglia sia stata innalzata all’80 percento mentre per lo sport si continuerà ad occupare gli spalti ‘un posto sì, un posto no’ al chiuso. La capienza del PalaSelvapiana, che ospita le gare della Magnolia in serie A di basket femminile, è di circa 1300 posti: significa che potranno accedervi massimo 650 tifosi.

Nel calcio a 5, e più precisamente al PalaUnimol dove gioca le proprie partite casalinghe il Cln Cus Molise in serie A2, le regole saranno le stesse. Nello specifico, a Campobasso potranno entrare circa in 250, ovvero la metà dell’attuale capienza massima di 499.    FdS