Quantcast

Selvapiana, è fatta: agibilità per 7500 spettatori. C’è la deroga in attesa dei lavori

La Commissione Vigilanza ha detto "sì" al raddoppio. Contro l'Andria saranno presenti 3750 spettatori per le norme anticovid. Dal primo ottobre cambia tutto: il Governo aumenta il limite massimo della capienza dal 50 al 75/80%. Il Comune assicura che nel giro di poco saranno realizzati tutti i lavori di adeguamento richiesti. Il presidente Gesuè: "Ci aspettiamo che vengano riempiti tutti i posti a disposizione".

Più informazioni su

Per il match Campobasso-Andria di domenica 26 settembre è stata concessa l’agibilità per 7500 spettatori. E contro i pugliesi a Selvapiana saranno 3750 i tifosi a sedere sugli spalti per via della normativa anti-covid che il governo dovrebbe modificare già dal primo ottobre. Si passerà infatti dall’attuale 50% di capienza al 75-80%.

Stadio Selvapiana Campobasso

Insomma, è fatta. La Commissione di Vigilanza – che questa mattina è tornata allo stadio di contrada Selvapiana – ha detto “sì”.

I lavori più urgenti che comunque dovranno essere realizzati riguardano l’aumento dell’altezza per altri 30 centimetri della recinzione che delimita il parcheggio destinato ai tifosi ospiti e la sala Gos (destinata alle forze di polizia) che dovrà essere interessata da un intervento di sicurezza.

Al momento un lato del parcheggio ospiti sarà chiuso in attesa dei lavori. Il sindaco ha già annunciato tuttavia che sono stati stanziati ulteriori 40mila euro per adeguare il divisorio dei parcheggi mentre la società del Campobasso si preoccuperà di adeguare alle prescrizioni previste la ormai famosa sala Gos.

C’è da dire che la giornata di ieri, 22 settembre, è stata molto intensa: il sindaco Roberto Gravina ha parlato a lungo con gli organi che compongono la Commissione di Vigilanza sui locali di pubblico spettacolo e con la Prefettura di Campobasso in modo particolare, ricevendo risposta positiva alla richiesta per una convocazione immediata della Commissione da svolgersi nella mattinata di oggi.

Si è così potuto procedere proprio in queste ore alla rivalutazione di quanto già accertato in sede di sopralluogo da parte della Commissione e, inoltre, la stessa Commissione ha potuto prendere atto di alcuni adempimenti già compiuti nelle scorse ore per quanto riguarda la sala GOS.

Come detto, al termine del confronto, la Commissione di Vigilanza ha espresso parere favorevole all’agibilità per lo stadio di Selva Piana per 7500 spettatori, formulando comunque ulteriori prescrizioni sulla sala GOS e inibendo per il parcheggio un lato della recinzione del parcheggio ospiti. “L’amministrazione comunale porterà avanti come promesso e dichiarato i lavori richiesti per l’adeguamento della recinzione del parcheggio destinato alla tifoseria ospite i cui rilievi sono a verbale solo dallo scorso venerdì e sono diversi da quanto inizialmente concordato” conferma il primo cittadino.

La piazza del capoluogo – che dopo oltre 30 anni aveva iniziato a respirare fiducia ed ottimismo grazie al calcio professionistico – adesso può tornare a farlo senza dubbi né incertezze.

La presenza dei tifosi cambia la fotografia e la colonna sonora delle partite. Sono quei cori e le mani che si alzano ad amplificare le emozioni e il pathos dello sport. Erano anni che questa città aspettava. Dal 13 giugno scorso in migliaia avevano iniziato a sognare e adesso il sogno può continuare.

Molto soddisfatta la società del Campobasso: “L’abbiamo ribaltata. Tutti quanti insieme. Abbiamo sentito forte, in questi giorni, la spinta della gente di Campobasso. Della città, dei tifosi, delle istituzioni. Domenica finalmente verranno aperti nuovi settori a Selvapiana. Ci sarà ancora più spazio per il calore del popolo rossoblù. Nel momento di maggiore scoramento ha prevalso il dialogo e ne siamo orgogliosi. Tutte le componenti in causa hanno dimostrato di voler ragionare in maniera costruttiva per non perdere questa grande opportunità che è il calcio professionistico in Molise”.

L’appello ai sostenitori rossoblù: “Ora dobbiamo solo riempire lo stadio e far sentire la nostra voce sugli spalti. Nel pomeriggio ci saranno le indicazioni necessarie per la vendita dei biglietti: ci aspettiamo che non resti neanche un posto vuoto. La vittoria di stamattina è la conferma che, con unità di intenti, possiamo andare lontano: come società non abbiamo alcun dubbio. Campobasso è più unita che mai”.

Più informazioni su