Quantcast

Screening prima della campanella, nessun positivo su circa 700 test. Pochi i prof No Vax: faranno tamponi ogni 48 ore a loro spese foto

Più di 300 i tamponi a Termoli, dove coordina La Misericordia. 200 a Larino, dove ci sono 10 tra docenti e collaboratori scolastici ancora senza vaccino. A Guglionesi, dopo la buona risposta di ieri, oggi flop dello screening: solo 50 i tamponi antigenici per liceali e docenti. Ma l'iniziativa sarà ripetuta per garantire maggiore sicurezza

La buona notizia che emerge dagli screening gratuiti promossi nei comuni di Termoli, Larino e Guglionesi alla vigilia del suono della campanella (si torna a scuola in presenza domani, mercoledì) è relativa al numero dei positivi. Non ce n’è nessuno, come confermano dai rispettivi organizzatori e sanitari impegnati nelle operazioni di monitoraggio, che sono iniziate alle 8 di questa mattina per concludersi alle 18.

A Termoli 339 i test, fatti soprattutto su bambini di quattro o cinque anni, sugli alunni della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado. Gli operatori della Misericordia hanno portato avanti lo screening a orario continuato nella sede di via Biferno con modalità drive-in, e le operazioni di prelievo orofaringeo ai piccoli sono state coordinate da Patrizia Colantuoni e dal resto della squadra con l’abituale pazienza ed efficienza.

screening termoli misericordia

Non ci sono casi di positività, così come peraltro sta succedendo a Larino, dove oggi i test antigenici effettuati sugli studenti sono stati circa 200. In questo caso a scegliere di sottoporsi al tampone rapido anche decine di giovanissimi over 12 già vaccinati. Il Comune guidato da Pino Puchetti ha acquistato 600 test, e altri saranno acquistati nei prossimi giorni presso le farmacie della cittadina frentana. L’orientamento del Comune infatti è quello di ripetere il monitoraggio con cadenza quindicinale per andare incontro a una maggiore esigenza di sicurezza di alunni, genitori e personale scolastico.

Nel caso di Larino sono complessivamente una decina i prof e il personale scolastico non vaccinati. Di questi solo 3 No Vax per scelta: due docenti e un collaboratore. In questi casi il tampone necessario per ottenere il greenpass e accedere alla scuola sarà a loro carico e dovranno ripeterlo ogni due giorni, come previsto dal decreto.

Gli altri sette invece non hanno fatto il vaccino finora per problemi fisici, in forza di una esenzione che scade il 30 settembre o perché guariti dal covid da poco tempo. Per quanto riguarda questi ultimi il Comune ha deciso di sottoporli a test antigenici a campione, così da rafforzare la sicurezza nelle scuole.

Screening Guglionesi Bellotti tampone volontari

Non ci sono positivi nemmeno nel comune di Guglionesi, dove oggi in verità sono stati pochissimi a scegliere di fare il test antigenico: una cinquantina in tutto. La giornata era dedicata agli studenti del liceo e al personale scolastico. Ieri invece, primo giorno di screening nel comune guidato da Mario Bellotti, i test effettuati tutti con risultato negativo sono stati circa 120. Oggi lo stesso sindaco ha deciso di fare il test, come segnale di sensibilizzazione.

Screening Guglionesi Bellotti tampone volontari

“Anche in questo caso – precisa l’assessore all’Istruzione Stefania Addesa – il monitoraggio sarà ripetuto, non è escluso direttamente a scuola”. Una decisione che nelle prossime ore e nei prossimi giorni sarà valutata dall’Amministrazione di concerto con la preside dell’Omnicomprensivo.