Quantcast

Roccavivara, la maggioranza boccia l’adesione al manifesto per Patrick Zaki

Più informazioni su

Il Comune di Roccavivara non aderirà alla campagna nazionale di solidarietà per lo studente egiziano di nazionalità italiana Patrick Zaki, detenuto da oltre un anno in Egitto in attesa di un processo che è appena iniziato.

“Nella seduta di consiglio del 24 settembre – denuncia l’opposizione -, dopo un iter lungo e difficoltoso, l’amministrazione comunale di Roccavivara ha bocciato, con sette voti contrari (gruppo di maggioranza) e tre voti favorevoli (gruppo di minoranza: Di Renzo Rolando, Rossi Gianluca e Ferrara Kevin), la proposta del gruppo Insieme per Roccavivara di adesione al manifesto “100 città con Patrick” promossa dall’associazione no profit Go Fair e finalizzata a sollecitare il governo italiano a conferire la cittadinanza italiana allo studente egiziano in carcere dal febbraio 2020”.

Il capogruppo di Minoranza ha espresso il proprio rammarico per la bocciatura della proposta in quanto “il riconoscimento simbolico della cittadinanza onoraria a Zaky, sarebbe stato come se tale onoroficienza fosse stata riconosciuta a tutti quei giornalisti, studenti, attivisti, ecc. che vengono privati della fruizione di quei valori riconosciuti come universali”.

Secondo l’opposizione “è fin troppo evidente che dietro questa scelta c’è la volontà nascosta di non appoggiare una proposta del gruppo di minoranza per mere questioni di orgoglio politico che hanno anteposto il proprio interesse rispetto a questa vicenda così delicata che dovrebbe andare al di là di ogni colore politico e bandierina. Il gruppo di maggioranza giustifica il diniego con il fatto che lo studente egiziano non ha alcun legame con il comune di Roccavivara e il conferimento della cittadinanza onoraria è “una cosa seria” come se schierarsi a difesa dei valori quali la libertà di pensiero, dei diritti umani non lo fosse.

Il gruppo Roccavivara Oltre di fatto ha preferito anteporre se stesso, nascondendosi dietro a cavilli del regolamento comunale sul conferimento della cittadinanza onoraria che tuttavia specifica che quest’ultima può essere assegnata “per chi si sia distinto […] in azioni di alto valore a vantaggio della Nazione o dell’umanità intera”.

Il gruppo Insieme per Roccavivara esprime il proprio rammarico “per la conclusione di questa vicenda che invece avrebbe rappresentato un’occasione per il nostro comune di far sentire la propria voce, un’occasione per manifestare indignazione per quanto accaduto e sta accadendo a Patrick Zaky per la sua persona e per quei valori di libertà, civiltà e giustizia che sono stati rinnegati e traditi ancora una volta dal governo egiziano dopo la tragica vicenda di Giulio Regeni. Ci teniamo a specificare che, nonostante questo triste epilogo, il gruppo consiliare “Insieme Per Roccavivara” nel ribadire il valore simbolico e non risolutivo della proposta presentata, seppur rammaricato per l’esito negativo avuto in consiglio comunale, dichiara la propria disponibilita’ ad un confronto su qualsiasi iniziativa volta a difesa dei valori universali”.

Più informazioni su