Quantcast

Pallavolo paralimpica, in Molise la sfida tra i campioni internazionali del volley

Evento prestigioso: aabato 25 settembre al Palazzetto dello Sport dell'Università scenderanno in campo le nazionali di Sitting Volley di Italia, Georgia, Ungheria, Polonia, Turchia e Slovenia, in un torneo - il Silver Nations League - che sarà di preparazione ai Campionati Europei che si svolgeranno nel mese di ottobre in Turchia. 

Con un termine tecnico viene definito ‘sitting volley’, sport simile alla pallavolo ma in campo ci sono persone con disabilità. Quest’anno il torneo internazionale dedicato a tale disciplina sportiva, il Silver Nations League, si svolgerà a Campobasso dal 24 al 26 settembre. Per la prima volta il Paravolley Europa ha assegnato la Silver Nations League alla Federazione Italiana Pallavolo che a sua volta ha creduto e scommesso sul Molise.

Sabato 25 settembre al Palazzetto dello Sport dell’Università scenderanno in campo le nazionali di Sitting Volley di Italia, Georgia, Ungheria, Polonia, Turchia e Slovenia, in un torneo che sarà di preparazione ai Campionati Europei che si svolgeranno nel mese di ottobre in Turchia.

Il giorno prima (24 settembre) l’Università ospiterà il convegno ‘La ripresa ed il rilancio dell’attività sportiva in era covid’, mentre domenica 26 settembre ci sarà la manifestazione in piazza Municipio, a Campobasso. Ospite d’onore il campione mondiale di pallavolo Andrea Lucchetta.

I dettagli dei tre giorni della manifestazione sportiva, assegnata al Molise grazie all’impegno del presidente Fipav Gennaro Niro, sono stati illustrati in una conferenza stampa che si è svolta ieri al PalaUnimol.

conferenza sitting volley

“Siamo contenti ed orgogliosi di poter ospitare questo grande evento di valore internazionale”, ha rimarcato il delegato del Rettore e Direttore del dipartimento di medicina dell’Unimol, il professore Germano Guerra. “Grazie alla sinergia che si è creata tra tutte le componenti, siamo pronti ad ospiterà una manifestazione che dà lustro a tutta la regione. Abbiamo una macchina organizzativa al lavoro da diverso tempo, e sono certo che assisteremo a tre grandi giornate di sport”.

A seguire l’intervento dell’Assessore regionale Vincenzo Niro: “Un momento che pone il Molise al centro dell’agenda sportiva europea e che abbiamo l’onore di ospitare. Un sentito grazie al presidente della Fipav Molise, che con caparbietà ed impegno ha ottenuto l’organizzazione, ed all’Università degli Studi del Molise, pronta, come sempre, a creare le condizioni migliori per ospitare eventi di questo livello. Dal 24 al 26 settembre, il Molise diventa la casa sportiva della nostra nazionale e degli amici provenienti da Georgia, Ungheria, Polonia, Slovenia e Turchia, una casa accogliente e ospitale, come nelle corde di noi molisani”.

conferenza sitting volley

Oltre a evidenziare “la sinergia messa in campo per questo evento”, l’assessore comunale allo sport del Comune di Campobasso Luca Praitano ha parlato di un “momento florido per la nostra regione e per la città di Campobasso, in questi giorni saremo protagonisti in Europa con la nostra nazionale di sitting volley e con la Magnolia Basket Campobasso”.

A seguire il presidente del Coni Molise Vincenzo D’Angelo: “Dobbiamo essere uniti, come in questo caso, per raggiungere grandi traguardi. E’ bello vedere come una federazione come la Fipav riesce a giocare di squadra con l’Università, la Regione, il Comune, il Coni, il Comitato italiano paralimpico per raggiungere grandi soddisfazioni. Come presidente del Coni sono davvero contento di essere presente in un momento storico così importante per lo sport nella nostra regione”.

Emozionato il vice presidente del Cip Pompeo Barbieri: “Per la nostra federazione, reduce da un risultato storico alle Paralimpiadi di Tokyo, è un grandissimo orgoglio poter ospitare un evento così importante in Italia, ed in particolare nella nostra regione. Colgo l’occasione per fare un grosso in bocca al lupo a tutti i partecipanti”. 

E poi forse pochi sanno che nella Nazionale italiana di sitting volley gioca un atleta termolese, Emanuele di Ielsi, che ha ringraziato la federazione di pallavolo “per aver portato qui in Molise un evento così prestigioso. Per quanto riguarda il torneo riprendo una frase detta da Gianelli (giocatore della nazionale italiana campione d’Europa di Pallavolo), qualche giorno fa, “la Maglia azzurra è magica”, ebbene posso assicurarvi che è davvero un sogno poterla indossare e lo sarà ancora di più nella mia regione”.

Infine, la testimonianza del referente del Sitting Volley della Fipav nazionale Guido Pasciari: “A nome della Fipav e dal Paravolley Europa vi ringrazio per averci dato la possibilità di ospitare per la prima volta un evento di questa portata in Italia. Io sono un vecchio allenatore di pallavolo e da quando ho conosciuto il sitting volley la mia vita è cambiata, sono ragazzi che fanno sacrifici incredibili per ottenere un sorriso dalla vita, persone che per puro dilettantismo e amore si sono avvicinati allo sport. Sportivi che non sono tutelati, la nostra lotta è quella di avere una legge che possa permettere ai lavoratori sportivi di potersi allenare senza rinunciare al lavoro, al momento in Italia non vi è alcuna disciplina in materia”.

Il presidente regionale della Fipav Gennaro Niro ha chiuso la conferenza stampa mettendo in luce l’enorme ritorno di questa manifestazione per il capoluogo: “Gli alberghi della città sono pieni, questo vuol dire che l’attività sportiva fatta a determinati livelli genera turismo nella nostra regione, tutti insieme dobbiamo portare avanti questa sinergia vitale per il nostro territorio. Per quanto riguarda l’evento siamo pronti su tutti i livelli, grazie a chi ha creduto in noi a partire dalla Fipav nazionale che ha scommesso sul Molise”.

conferenza sitting volley

(foto in home da Federvolley)