Quantcast

La cabina Enel diventa un’opera d’arte, Petacciato in un progetto nazionale: andrà su Sky Arte

Un progetto, patrocinato dal Mibac, che coinvolge 9 città in Italia. 9 cabine elettriche 'trasformate' dall'artista Neve che ha voluto fare di ognuna di queste un'allegoria dei cieli del Paradiso dantesco. Un tributo al Sommo in occasione dei 700 anni dalla sua morte

cabina elettrica murale petacciato

Volto nuovo per la cabina elettrica di Petacciato, e che volto. “In tanti vedendo la cabina Enel colorata di nero mi avete chiesto il perché? Non potevo rispondere perché ci è stata chiesta massima riservatezza” così il sindaco Roberto Di Pardo.

Oggi 25 settembre, a lavoro quasi ultimato, l’arcano è stato in parte svelato. Il work in progress era dovuto alla realizzazione di un murale sulla cabina Enel. Oggi si può ammirare una giovane donna che tiene in mano un tubo da cui fuoriescono monete sonanti. Cosa significherà?

Si tratta, spiega sempre il primo cittadino, di un intervento che fa parte di un progetto nazionale. “Desidero ringraziare un tecnico Enel, nostro compaesano, che si è adoperato affinchè anche Petacciato rientrasse nel progetto”. Un progetto che verrà sponsorizzato anche sul canale Sky Arte, e che è volto a celebrare Dante Alighieri in occasione del settecentenario dalla sua morte. Un omaggio che il gruppo Enel ha voluto tributare al Sommo e che coinvolge 9 città da Nord a Sud. Un progetto patrocinato dal Ministero della Cultura che prevede l’esecuzione artistica di 9 interventi murali su altrettante cabine elettriche.

Le tele, compresa quella di Petacciato, sono firmate dall’artista ‘Neve’, di fama internazionale, che ha scelto di rappresentare in chiave allegorica i 9 cieli del Paradiso dantesco.