Quantcast

Divieto di ritorno a Petacciato per 3 anni al giovane che tentò di stuprare una donna al sottopasso

Il Questore di Campobasso Giancarlo Conticchio ha emesso un provvedimento di divieto di ritorno per 3 anni nel comune di Petacciato e nell’intera provincia nei confronti del 23enne nigeriano arrestato pochi giorni fa con l’accusa di essere l’aggressore che aveva tentato di stuprare una donna nel sottopasso ferroviario di Petacciato Marina lo scorso 23 agosto.

Il giovane richiedente asilo domiciliato a Pescara ha già diversi precedenti di polizia. Nei suoi confronti i Carabinieri della stazione di Petacciato hanno raccolto elementi sufficienti per giustificare l’arresto disposto dal Gip di Larino. Un arresto avvenuto a poche settimane dal caso di cronaca che aveva sconvolto residenti e turisti di Petacciato.

Il 23enne è accusato di aver aggredito brutalmente una 51enne con un pugno e tentato di violentarla prima che la donna reagisse con grande risolutezza riuscendo a fuggire. Quando è stato rintracciato dai carabinieri il nigeriano si trovava a Torino di Sangro.

Adesso arriva il provvedimento emesso dal Questore che intende “ripristinare la serenità sociale e dare risposta concreta al fortissimo allarme sociale all’indignazione suscitati nella comunità di tutta la provincia dal grave episodio di violenza”.