Quantcast

Bimba morta nello schianto sulla Sp 51: auto sequestrata, disposta perizia su vettura e seggiolino. Forse un guasto allo sterzo la causa

Due comunità del Basso Molise in lutto, Petacciato e Montenero, per il tragico incidente costato la vita a una bambina di soli 4 anni. Il tragico impatto – fatale per la piccola – è avvenuto stamane intorno alle ore 11 sulla Provinciale 51, che collega Petacciato Marina al paese. L’auto è stata sequestrata, aperto un fascicolo d’inchiesta mentre appare improbabile l’autopsia sul piccolo corpicino. Forse un guasto meccanico la causa dell'impatto contro il muro

È stato disposto il sequestro della Fiat Punto, l’auto sulla quale questa mattina viaggiavano una mamma di 32 anni e sua figlia di 4 anni, quest’ultima morta a seguito di un fatale ribaltamento in territorio di Petacciato.

Cosa sia accaduto a quella macchina lo stabiliranno le perizie degli inquirenti. Sull’incidente accaduto poco dopo le 11 lungo la strada provinciale 51, al chilometro 10+400, la Procura di Larino ha aperto un fascicolo e delegato le indagini ai carabinieri della Compagnia di Termoli coadiuvati dai colleghi della stazione di Petacciato. Sul posto oggi per i rilievi anche la Polizia Stradale di Termoli.

Mamma e figlia, residenti a Montenero di Bisaccia, si stavano recando a Petacciato, dove abita la madre della donna, nonna della vittima. Le due erano quasi arrivate a destinazione quando, all’altezza di una curva, la Punto ha urtato contro il muretto di recinzione a destra della carreggiata. Questa è al momento la ricostruzione degli inquirenti, che non sono ancora in grado di chiarire in via definitiva la causa del ribaltamento della vettura. Potrebbe essere legata ad un guasto meccanico che avrebbe provocato l’indurimento dello sterzo, impedendo alla donna di sterzare ed evitare il muro.

La vettura è stata sequestrata e lunedì mattina inizieranno i primi accertamenti. L’esito degli esami tecnici consentirà ai carabinieri di ricostruire esattamente l’accaduto e verificare la natura del guasto che ha portato la donna a perdere il controllo del mezzo.

Tra gli elementi da accertare anche gli aspetti relativi alla conformità del seggiolino, anche se su questo aspetto per gli inquirenti pare non ci siano dubbi: la piccola, posizionata sul seggiolino posto nel sedile posteriore, aveva tutte le cinture previste dalla normativa. Ciò però, purtroppo, non avrebbe impedito l’irreparabile.

Non ci sono al momento disposizioni della Magistratura sull’eventuale esame autoptico. L’esame cadaverico sarebbe sufficiente a convalidare gli atti successivi. Il corpicino della piccola vittima si trova al momento all’obitorio dell’ospedale di Termoli.

 

Quella di oggi è una tragedia immane che ha causato un dolore struggente nelle comunità di Petacciato e Montenero di Bisaccia, e non solo. La notizia ha sconvolto un’intera regione, che in poche settimane ha fatto i conti con la morte di giovani e minorenni. Solo ieri si è celebrato il funerale a Tavenna del 16enne Francesco, morto a seguito di un incidente in moto. Ancora vivida nella memoria di tutti poi la scomparsa della sedicenne Valeria dopo che l’auto sulla quale viaggiava a Ferragosto si è ribaltata, proprio sulla S.P. 51 – teatro dell’incidente odierno – bensì in territorio di Termoli.

Il sindaco di Petacciato Roberto Di Pardo, a nome della sua Amministrazione, ha già fatto sapere che il giorno del funerale della bambina in paese sarà lutto cittadino. Queste le sue parole: “Oggi la nostra comunità piange la perdita di una sua piccola concittadina. Il giorno del funerale verrà proclamato il lutto cittadino”. Immenso il dolore anche a Montenero, dove la famiglia della piccola vive. Listata a lutto la pagina facebook istituzionale del Comune.