Quantcast

Futuro e lavoro: anche studenti della Provincia di Campobasso al Meeting dei Giovani

Più informazioni su

meeting giovani salerno

La Provincia di Campobasso ha partecipato al Meeting Nazionale dei Giovani, che si è svolto a Salerno, al Saint Joseph Resort, organizzato da Moby Dick ETS di Europe Direct Salerno e cofinanziato dal programma Erasmus+ dal 16 al 19 settembre 2021.

Presente per l’ente di Palazzo Magno Europe Direct Molise e una delegazione molisana composta da Amministratori locali, giovani laureate, alcune delle quali impegnate nel servizio civile, che hanno fornito il loro validissimo contributo ai lavori della quattro giornate dedicata interamente ai giovani, ai problemi e alle opportunità che si prospettano nel panorama nazionale ed europeo nei prossimi anni.

110 i ragazzi che hanno preso parte all’evento, provenienti, oltreché dal Molise, anche da Campania, Calabria, Puglia, Basilicata, Sicilia e Sardegna.

Ad aprire quest’anno la manifestazione, il Ministro alle Politiche Giovanili, Fabiana Dadone, ma i presenti hanno avuto modo di confrontarsi anche con attori del mondo politico, imprenditoriale ed universitario.  

Il Tema del Meeting è stato “Youth Work Academy”, un progetto Erasmus Plus che ha previsto il dialogo tra regioni italiane, per creare insieme una Academy formativa per gli Youth Workers che sia al servizio della comunità.

Engage, Act, Connect ed Empower sono stati i gruppi di lavoro in cui si sono suddivisi i partecipanti secondo l’esperienza e l’interesse. Engage: focus sul tema dello “youth work” lavorando alla definizione di cosa significhi e cosa rappresenti; Connect: analisi di rapporti che gli “youth worker” hanno con i portatori di interesse e come si possano creare o mantenere relazioni utili allo sviluppo delle politiche giovanili sul territorio; Empower: si è lavorato alla definizione delle abilità e competenze degli “youth worker” col supporto di documenti europei, nazionali e regionali come il repertorio delle qualifiche professionali e le buone prassi; Act: strategie di collaborazione dello Youth Work con la Pubblica Amministrazione e i portatori di interesse.

quattro gruppi di lavoro (Engage, Empower, Connect e Act) hanno collaborato, singolarmente e collettivamente, alla stesura dei papers, funzionali alla creazione del percorso della Youth Work Academy come un modello di cooperazione tra Terzo Settore e Pubblica Amministrazione, per lo sviluppo delle politiche giovanili a partire dalla professionalizzazione dei giovani. In sostanza comprendere le capacità e i desideri dei giovani per commutare i loro bisogni in veri e propri sbocchi lavorativi.

Il contributo di Rosaria Greco, Vania Confalone, Diana Di Pinti e Valentina Sacchi:
La parola d’ordine: “Entusiasmo: Incontenibile spinta ad agire e operare dando tutto se stesso”.

Il Meeting Nazionale dei Giovani è stata un’occasione importante di dialogo e confronto.
“Giorni in cui noi giovani ci siamo trasversalmente mossi su promozione, formazione, politiche territoriali e pubblica amministrazione.
Ci siamo resi conto di quanto il nostro territorio abbia bisogno di una spinta sul piano delle politiche giovanili perché non tutti i giovani sono indifferenti, c’è una parte di questi molto attiva nel sociale. Quest’ultima deve essere sostenuta e incoraggiata ma soprattutto deve necessariamente avere l’opportunità di ‘poter fare’ affiancata alla saggezza del ‘saper fare’ ‘dei più grandi’.

Ci auguriamo che questi giorni non siano passati inosservati, che questa situazione non resti cristallizzata a questo momento storico e che l’entusiasmo dei giovani sia accolto e venga alimentato dalla collaborazione continua con la pubblica amministrazione”.

L’impegno nelle politiche a sostegno dei giovani deve essere di tutte le Istituzioni perché non si può e non si deve scaricare sulle nuove generazioni, a cui stiamo consegnando un mondo pieno di problemi. Per questo proseguirà, nei mesi a venire, l’impegno di chi ha partecipato al meeting, con un lavoro di coinvolgimento degli attori locali impegnati a vario titolo nelle politiche da, per e con i giovani.

Più informazioni su