Quantcast

Amazon apre le porte del mega cantiere di San Salvo: “Qui lavoro anche per i molisani”

Taglio del nastro per la struttura che dovrebbe aprire fra circa un anno ed entro il 2025 garantirà mille posti di lavoro escluso l'indotto. I responsabili locali replicano in anticipo alle accuse di sfruttamento dei lavoratori: "Garantiamo quanto previsto dal contratto nazionale, con stipendi anche maggiori"

Un’opportunità occupazionale che non solo il vicino Abruzzo ma anche il Molise potrà cogliere molto presto. È ciò che potrebbe presto rappresentare il centro di distribuzione Amazon di San Salvo, in fase di costruzione da meno di un anno ma già ben visibile sia dalla statale Trignina che dalla A14 al confine tra Abruzzo e Molise.

Cantiere Amazon San salvo cerimonia inaugurazione

Nel pomeriggio di venerdì 24 settembre la cerimonia ufficiale del taglio del nastro sul cantiere di quello che era l’Autoporto abbandonato di San Salvo e che nel giro di un anno circa sarà il luogo di lavoro per centinaia se non migliaia di persone.

Sono mille infatti i posti di lavoro che Amazon promette di garantire nell’arco di tre anni, ma molti altri potrebbero arrivare dall’indotto e in generale dalle altre attività collegate al mega investimento del colosso americano dell’e-commerce. Presenti oggi per il taglio del nastro i rappresentanti delle istituzioni abruzzesi, a cominciare dal Presidente Marco Marsilio, proseguendo con la sindaca di San Salvo Tiziana Magnacca e passando poi per Questore e Prefetto della provincia di Chieti.

A fare gli onori di casa Salvatore Schembri Volpe, amministratore delegato di Amazon Italia Logistica, che ha snocciolato una serie di numeri riguardanti l’investimento da circa 150 milioni di euro che, secondo le sue parole, porterà a “terminare la costruzione dell’edificio nella seconda metà del 2022, mentre contiamo di aprire tra la fine del 2022 e l’inizio del 2023”.

Schembri Volpe ha inoltre puntato l’accento sul tema della sicurezza sul posto di lavoro e sulla sostenibilità come priorità dell’investimento di Amazon a San Salvo, così come nel resto d’Italia, mentre ha in qualche modo respinto le voci secondo cui i lavoratori del gruppo ideato da Jeff Bezos sarebbero soggetti a sfruttamento. “Offriamo quello che prevede il contratto nazionale, anche con uno stipendio maggiore” ha affermato.

Soddisfazione è stata espressa dal governatore abruzzese Marco Marsilio che aveva proprio fatto riferimento all’esigenza che sia “garantita la qualità dei posti di lavoro”. La sindaca Magnacca ha definito l’investimento Amazon come “una finestra sul futuro” e ha posto l’attenzione sull’opportunità per tutto l’Abruzzo di cogliere l’occasione e di migliorare altri servizi come quelli delle infrastrutture e della viabilità anche per dare respiro alle aree interne. Spazio anche a una breve visita guidata al mega cantiere.

Ma, seppure ignorato dalla presentazione odierna, anche il Molise potrebbe avere ripercussioni dall’apertura del centro di distribuzione, quantomeno in termini occupazionali perché è evidente come i futuri lavoratori del centro di distribuzione non saranno soltanto cittadini di San Salvo o Vasto bensì anche della zona di Termoli o dell’area trignina.

Marsilio Magnacca amazon

“Siamo aperti al Molise così come alle province limitrofe” ha detto l’amministratore delegato di Amazon Italia Logistica che però davanti alla domanda su un possibile altro investimento di Amazon su Termoli, dove dovrebbe sorgere un centro di smistamento di soli elettrodomestici, ha glissato. “Non conosco i piani futuri” ha detto.

Intanto per i consumatori che dal Molise come dall’Abruzzo sognano tempi record per le consegne degli acquisti fatti su Amazon, va precisato che non accadrà quello che oggi è realtà in grandi città tipo Milano o Roma. Quindi niente consegna entro 24 ore o meno, dato che dal centro di distribuzione sansalvese i pacchi verranno inviati al centro di smistamento più vicino e poi recapitati, ma è certo che rispetto a oggi i tempi di consegna potrebbero essere molto ridotti.

 

È attivo il canale Telegram di Primonumero.it. Unisciti al nostro Canale per essere sempre aggiornato sulle news.