Quantcast

Un’altra vita spezzata sulle strade: morto 22enne di Agnone, fatale l’incidente con l’auto

Ha smesso di battere al Neuromed il cuore di Andrea Pannunzio, il giovane agnonese che all'alba di venerdì 20 agosto era stato vittima di un grave incidente: era uscito fuori strada mentre stava viaggiando sulla provinciale Gualdo Liscia -Capracotta. Stava tornando nel paese altomolisano quando la sua Golf è finita in una scarpata. Domani i funerali nella chiesa SS Maria di Costantinopoli, il ricordo del sindaco Daniele Saia: "Un dolore immenso"

Ha lottato per due giorni in un letto dell’istituto Neuromed. Ma questa mattina – 22 agosto – il suo cuore ha smesso di battere. Andrea Pannunzio non ce l’ha fatta provocando sgomento e dolore in tutti coloro che avevano sperato in un miracolo, che si potesse riprendere dopo il terribile impatto di cui era stato vittima.

Invece è un bruttissimo risveglio per Agnone. Oggi è una domenica di lutto. “E’ un dolore immenso”, sottolinea anche il sindaco Daniele Saia ricordando che poco tempo fa la sua comunità aveva pianto per un’altra giovane vita spezzata, quella di Mario Scampamorte, infermiere 27enne, anche lui vittima di un altro schianto fatale, avvenuto nel comune di Casoli, sulla provinciale 100 Pedemontana. Andrea Pannunzio di anni ne aveva 22. E la sua vita si è spezzata sulla provinciale Gualdo Liscia -Capracotta all’alba di venerdì 20 agosto. Per cause ancora da accertare era uscito fuori strada con la sua auto mentre sembra che stesse rientrando proprio ad Agnone. Dopo il sinistro, era stato trasportato dall’ambulanza del 118 prima all’ospedale Veneziale di Isernia e poi all’istituto di ricerca e cura di Pozzilli specializzato nella neurochirurgia. Andrea purtroppo è deceduto, nonostante gli sforzi del personale sanitario.

Andrea Pannunzio

La notizia ha provocato sconcerto e dolore nel paese altomolisano che nel giro di poche settimane è stato sconvolto dalla perdita di due giovani. Andrea era un ragazzo conosciuto – come spesso succede nelle nostre piccole comunità – e amato. Anche perchè proprio per il suo paese aveva provato a dare un contributo concreto candidandosi alle scorse Amministrative.

Un giovane attivo, energico e con il sorriso sempre stampato sulle labbra. Un ragazzo carismatico e amante della vita, apprezzato e benvoluto da tutti”, lo ricorda il sindaco Saia.

“Agnone piange la scomparsa di un altro suo giovane figlio, a poca distanza temporale da un altro tragico incidente”, sottolinea riferendosi al decesso di Mario Scampamorte. “Il dolore è immenso. La comunità agnonese si stringe attorno al dolore di quanti hanno amato e continueranno ad amare Andrea. Le più sentite condoglianze, da parte dell’Amministrazione comunale, alla famiglia e agli amici tutti”.

Domani i funerali nella chiesa SS Maria di Costantinopoli alle 15.30.