Quantcast

Stumpo attaccata dal sindaco Roberti, Rete della Sinistra difende la consigliera: “Fa un lavoro immenso”

Termoli Bene Comune – Rete della sinistra prende le difese della consigliera comunale Marcella Stumpo, attaccata sul piano verbale venerdì scorso dal sindaco Francesco Roberti durante la seduta di Consiglio comunale.

Come attivisti di Termoli Bene Comune – Rete della sinistra, intendiamo stigmatizzare l’inaccettabile comportamento verbale utilizzato dal primo cittadino di Termoli nei confronti del nostro consigliere Marcella Stumpo nel corso del Consiglio comunale del 30 luglio. I toni aggressivi e le parole utilizzate dal sindaco Roberti celano forse un malessere, una insofferenza, nei confronti del lavoro politico del nostro consigliere? Richiamare la professoressa Stumpo per aver presentato “troppi” esposti (in realtà solo due, firmati come cittadina insieme ad altri cittadini) e dunque per essersi adoperata per il bene della comunità, ci sembra un atteggiamento privo di consapevolezza democratica, che invece il sindaco, in quanto tale, dovrebbe sempre dimostrare, soprattutto nel corso dei Consigli comunali, che per noi restano il luogo principale del dibattito politico e della vita democratica della comunità cittadina.

La professoressa Stumpo è attenta a ogni scelta che il governo cittadino si appresta a fare, secondo il mandato ricevuto dai suoi elettori. Con un lavoro immenso per una sola persona e con la preparazione e la serietà che la contraddistinguono, Marcella ha affrontato anche le tematiche più complesse, presentando numerose memorie, mozioni e interrogazioni. È forse un problema questo, signor sindaco? Un consigliere di minoranza, secondo lei, dovrebbe solo fare presenza in Consiglio? O addirittura restarsene a casa, tanto – dalla maggioranza è stato detto anche questo – la minoranza non conta niente.

Le capacità politiche di un sindaco si valutano anche e soprattutto dalla correttezza e dal rispetto che mostra verso la minoranza, espressione della volontà dei cittadini, esattamente quanto la maggioranza. Averne di più di consiglieri come Marcella Stumpo”.

Centro cottura mense scolastiche, scintille in Consiglio fra Roberti e Stumpo. Il progetto sarà modificato