Quantcast
Campobasso

Stadio, capienza raddoppiata: ok a 3750 posti. Obbligo di Green pass e mascherine per i tifosi

Lavori ultimati a Selvapiana: si attende solo il parere definitivo della Commissione di vigilanza. Finalmente riapre l’anello inferiore della curva. Mentre per accedere allo stadio bisognerà portare con sè la certificazione verde e la mascherina. Invece le tessere di fidelizzazione saranno necessarie solo in alcune trasferte considerate a rischio. Da oggi aperta la prevendita dei biglietti per i sostenitori rossoblù che volessero raggiungere Avellino domenica sera: tagliandi a 15 euro.

Da 3950 a 7500 spettatori. Il salto sarà notevole e anche tanto, tanto atteso dalla tifoseria. Nell’imminente campionato di serie C lo stadio di contrada Selvapiana a Campobasso vivrà una seconda ‘giovinezza’: i lavori per ampliare la capienza sono terminati e ora si aspetta soltanto che la Commissione di Vigilanza della Prefettura dia l’ok definitivo. Gli esperti effettueranno un sopralluogo prima di concedere l’autorizzazione ufficiale e si riuniranno nell’impianto tra il 30 e il 31 agosto, ovvero in tempo per la prima in casa dei Lupi del 4 settembre contro il Taranto.

Finalmente gli spettatori della curva Nord Scorrano non avranno il ‘patema d’animo’ e l’ansia legati alle condizioni meteo che nei lunghi mesi autunnali e invernali è spesso inclemente nel capoluogo. Infatti, riaprirà dopo qualche anno di chiusura forzata l’anello inferiore del settore, finora blindato con reti metalliche. In questo modo si recupereranno circa 1350 posti: significa che con la capienza al 50% quasi 700 tifosi possono seguire il match dalla parte inferiore della curva. Questo è l’effetto più concreto dell’intervento, ma ce ne sono altri.

Come la riapertura dell’anello inferiore della tribuna, ovvero il parterre, oltre che delle tribune laterali scoperte, gli spicchi che confinano con le due curve. In tutto saranno recuperati in tutto circa 3600 posti.

Occhio, però: la capienza, come noto, è utilizzabile al 50%, come stabilito dal Governo in tempo di pandemia. Significa che a Campobasso potranno accedere al massimo 3750 tifosi, cioè la metà dei 7500 che a breve riceveranno il via libera dagli organi competenti. Non male, visto che si arriva da un periodo in cui gli stadi erano rimasti chiusi e solo a giugno si è data la possibilità di accesso al 25% della capienza. E i mancati introiti derivanti dalla vendita dei biglietti hanno avuto il loro peso sulle casse della società che ha speso incassando le ‘briciole’.

Abbonamenti store campobasso fila

L’ampliamento dei posti a sedere dunque ha consentito di riaprire la campagna abbonamenti: da martedì sono in vendita altre 200 tessere che si sommano alle oltre 900 già sottoscritte a luglio. In queste ore ne sono stati acquistati circa 150, ne rimangono una cinquantina. Tuttavia nel necessaire dei supporters più affezionati non potrà mancare un altro elemento: le tessere di fidelizzazione, che il club del Campobasso ha definito le ‘Wolf card’. Una sorta di ‘tessera del tifoso’ che dovrà essere sottoscritta  per consentire l’identificazione ed esibita solo in alcune trasferte considerate a rischio.

Naturalmente, l’ingresso allo stadio è sottoposto a norme e restrizioni decise dal Governo per evitare il rischio di contagi e assembramenti. La prima è sicuramente quella legata all’obbligo del Green pass da esibire, assieme a un documento di riconoscimento, in ogni gara: è la certificazione verde che attesta l’avvenuta vaccinazione, la guarigione dal covid o l’esito negativo di un tampone effettuato nelle 48 ore precedenti al match. Ormai dovremmo saperlo: il Green pass già è utilizzato per una serie di attività: ad esempio, per andare mangiare e bere al chiuso in un ristorante o al bar, in palestra o al teatro.

All’ingresso dello stadio inoltre sarà misurata la temperatura e sarà vietato introdurre bandiere, striscioni o altri materiali. Inoltre, durante le partite andranno indossate le mascherine e bisognerà sedersi a un metro di distanza l’uno dall’altro, ovvero a ‘scacchiera’. I supporters indisciplinati rischiano: si sta ipotizzando l’introduzione della misura del Daspo per gli spettatori che non indossassero la mascherina. Per ora si tratta di proposte che potrebbero essere contenute in un altro provvedimento del Governo ed emerse dopo la ripresa del campionato di serie A, quando in tutti i maggiori stadi si sono viste scene di tifosi seduti vicini e privi del dispositivo di protezione individuale.

La prima prova del nove con le nuove regole per i tifosi del Campobasso ci sarà il 29 agosto, la prima trasferta del campionato di serie C. Da questa mattina sono in vendita i tagliandi di accesso al settore ospiti dello Stadio Partenio-Lombardi di Avellino per la gara di domenica (fischio d’inizio alle 20:30). Il prezzo è di 15 euro più diritto di prevendita, il ticket è acquistabile anche online e presso i punti vendita del circuito TicketOne. Le vendite saranno attive dalle ore 15 di oggi, 25 agosto, fino alle ore 19 di sabato 28 agosto. L’accesso allo stadio sarà consentito solo ai possessori di Green Pass valido da esibire al personale autorizzato al momento dell’ingresso e previa misurazione della temperatura. Mentre almeno per questa trasferta non occorre la tessera del tifoso, come deciso dalle autorità competenti.

Infine ricordiamo che è sempre possibile partecipare al sondaggio lanciato da Primonumero sul cammino dei Lupi in serie C.

Domenica parte la serie C. Come si piazzerà in classifica il Campobasso?

commenta