Quantcast
Entusiasmo a selvapiana

Mister Cudini incontra i ragazzi del campus. Giornata di festa allo stadio

L’entusiasmo trattenuto dalla timidezza della loro età si è sciolto lentamente quando il primo a prendere la parola è stato proprio mister Cudini.

Giornata di festa questa mattina sul rettangolo di gioco per i ragazzi del Campus organizzato dal comune di Campobasso che hanno avuto la possibilità di incontrare al Selvapiana, con il tecnico rossoblu ma anche con i giocatori Nacci ed Emmauso. Presenti il sindaco Gravina e l’assessore alle politiche sociali, Luca Praitano, insieme alla coordinatrice e responsabile del Campus, dottoressa Mariangela Polisena.

La fatica di una squadra che dopo 32 anni torna in serie C ma soprattutto l’importanza dello sport sono stati i temi che hanno affrontato i ragazzi in visita allo stadio. Perché lo sport fa bene al fisico ma “influisce positivamente sul carattere, aiuta a fare esperienze sociali”.

Cudini e ragazzi Campus

E la scelta di portare i giovani del campus  nello stadio che ha promosso la squadra in serie C è proprio la ratifica al concetto di quando lo sport sia fondamentale nel percorso di crescita dei bambini. Ma, affinché lo spot sia veramente una palestra che prepara anche alla vita, è importante che gli allenatori sappiano svolgere nel migliore dei modi il loro ruolo. Perché un buon allenatore ha anche una prospettiva educativa e mister Cudini ha dimostrato di intendere la sua squadra come un gruppo di ragazzi in formazione, non solo per lo sport, ma anche per la vita: sul campo si socializza ma ci si mette anche alla prova, si sente la fatica e si apprende l’importanza del rispetto delle regole.  Una giornata indimenticabile.

commenta