Quantcast

La scrittrice termolese Rossana Vaudo premiata in Abruzzo. Presto in uscita un nuovo romanzo

rossana vaudo premio scrittrice

Ieri 31 luglio si è tenuto a Penne (PE) il “Penne Festival delle Arti 2021”, concorso letterario giunto alla sua terza edizione che ha visto la partecipazione di oltre 100 scrittori tra i quali la molisana “di adozione” Rossana Vaudo, autrice del romanzo “Luna nuova”. Rossana, originaria di Gaeta, vive a Termoli da anni, insegna biologia al liceo scientifico Alfano da Termoli e coltiva da sempre la passione per la fotografia e per la scrittura.

Questo forte amore l’ha condotta a comporre e pubblicare il suo primo romanzo lo scorso autunno.

Letture ai tempi del Coronavirus: ecco “Luna nuova” della ‘termolese’ Rossana Vaudo  

Il romanzo ha ottenuto forti consensi di critica e pubblico e ieri nel concorso abruzzese ha permesso a Rossana di vincere il primo nella categoria Libri editi. Una grandissima soddisfazione per la scrittrice dunque.

Rossana ti attendevi questo successo?

“Quando ho deciso di partecipare al concorso non mi aspettavo di vincere, l’ho considerato piuttosto come una cartina di tornasole del successo che il mio libro stava riscuotendo presso un pubblico composto per la maggior parte da persone che, direttamente o indirettamente, già mi conoscevano. Quando ho ricevuto la mail che mi comunicava di essere nella terna dei finalisti non ci potevo credere, ero in spiaggia e chi era con me si è quasi spaventato per la mia reazione, piangevo di gioia. Sarei stata felice comunque, ma ricevere il primo premio è stata una soddisfazione immensa, che ho avuto il piacere di condividere con i miei figli, che mi hanno accompagnata. Tracciamo un bilancio su questo romanzo. Bilancio fuori dalle attese, il libro è piaciuto tanto e mi ha stupito molto l’apprezzamento che ha ricevuto dalle persone più distanti e dunque meno “scontate”. È una grande gioia”.

rossana vaudo premio scrittrice

Secondo te il lockdown e le conseguenti restrizioni che hanno imposto ai cittadini di restare in casa hanno avvicinato di più alla lettura?

“Non saprei, forse il lockdown ha penalizzato, volevo fare più incontri ma è stato interrotto tutto ed è stato un peccato. Comunque stare a casa sicuramente è stato un incentivo in più per avvicinarsi alla lettura”.

Il successo del primo romanzo ti ha dato maggiore consapevolezza?

“Consapevolezza si, mi è stato utile scrivere, ho tirato fuori tante cose di me che sono state gradite, la scrittura è terapeutica, spontanea, mi aiuta a tirare fuori tanti lati di me con grande naturalezza”.

Ora sarebbe il caso di regalare un successore a “Luna nuova”.

“Esatto, sta prendendo forma un secondo romanzo, che ho iniziato a scrivere già da qualche mese. Il risultato ottenuto cambia sicuramente tante cose, mi dà una marcia in più, una motivazione ulteriore per continuare quello che era sempre stato un mio sogno e che ora sta diventando una meravigliosa realtà”.

rossana vaudo premio scrittrice

Durante la manifestazione è stato conferito un Premio alla Cultura a Donatella Di Pietrantonio (presidente onorario del Festival delle Arti), finalista del Premio Strega 2021. La giuria del Festival delle Arti ha ritenuto opportuno riconoscerle il Premio alla luce della sua produzione letteraria che le ha consentito di aggiudicarsi numerose onorificenze in giro per l’Italia.

Congratulazioni a Rossana Vaudo per questo splendido riconoscimento da tutta la redazione di Primonumero. Possa essere il primo di tante onorificenze per una scrittrice che riesce a mettere amore e passione in tutto quello che fa.

rossana vaudo premio scrittrice