Quantcast

Irruzione nel centro vaccinale, ladri rubano siringhe e materiale sanitario. Asrem: “Non sono state prese dosi”

La scorsa notte i ladri si sono introdotti nei locali della Cittadella dell'Economia forzando una delle porte di ingresso. Dopo la ricognizione delle forze dell'ordine, il direttore generale Florenzano rassicura: "Non sono state trafugate dosi di vaccino e il danno economico è irrisorio, ma è un colpo al morale di tutti noi". Sul posto i Carabinieri che hanno avviato le indagini per risalire agli autori del furto: non si esclude che siano tossicodipendenti o vandali

La scoperta questa mattina – 13 agosto – quando gli operatori sanitari si sono recati come di consueto nel centro vaccinale allestito in contrada Selvapiana a Campobasso per la somministrazione dei farmaci anti-covid come programmato dall’Azienda sanitaria. E subito si sono accorti che qualcuno era entrato forzando una delle porte di ingresso della Cittadella dell’Economia.

Poi è stato lanciato l’allarme al 112. Sul posto è prontamente giunta la pattuglia dei Carabinieri e quindi è stata avviata la ricognizione del materiale portato via dai malviventi: per fortuna non sono state toccate le dosi di vaccino, che vengono stoccate in luoghi appositi e secondo i rigidi protocolli di sicurezza concordati con la questura. Invece i ladri hanno rubato siringhe e materiale necessario per la somministrazione dei vaccini.

Furto cittadella dell'economia centro vaccinale

I militari hanno quindi raccolto gli elementi per risalire agli autori del furto: non si esclude che possano essere tossicodipendenti oppure dei balordi che volevano solo danneggiare il centro vaccinale.

Nonostante l’episodio abbia un po’ complicato questa mattina la somministrazione delle dosi ai cittadini che erano stati convocati alla Cittadella dell’Economia, gli operatori si sono rimboccati le maniche per non provocare interruzioni rispetto alla tabella di marcia.

L’Asrem parla di un fatto che “rende ancora più difficile la campagna vaccinale”. Ad ogni modo, “le squadre hanno continuato con il loro lavoro, così come avviene in tutto il Molise, sebbene il periodo di ferie e il forte carico di lavoro renda le operazioni più pesanti”.

Furto cittadella dell'economia centro vaccinale

In termini economici il danno è irrisorio, ma si tratta di un colpo al morale di tutti noi – spiega il direttore generale dell’Asrem, Oreste Florenzano -. Oltre ai piccoli ritardi che questa mattina si sono fisiologicamente accumulati per i cittadini, il gesto lascia con un forte amaro in bocca. La campagna vaccinale, che prosegue a ritmo serrato ormai da mesi e che ci ha visto essere sempre tra le prime regioni per numero di vaccini somministrati, è fatta da donne e uomini che ogni giorno danno fondo a tutto il loro spirito di abnegazione e al loro senso del dovere civico. Sentirsi supportati anche dai cittadini, oltre che dalle istituzioni, sentirsi dire grazie è uno sprone più grande di qualsiasi altra cosa. Gesti come questo, invece, frustrano gli sforzi di tutti.

Sicuramente alle squadre vaccinali che si sono alternate sul territorio molisano, ai volontari che hanno messo a disposizione la loro competenza e il loro tempo va il ringraziamento della direzione di Asrem. L’impegno sarà sempre massimo, nonostante episodi come quello avvenuto la scorsa notte”.