Quantcast

Incendio e paura in via Mediterraneo, lettera dei condomini al sindaco: “Promesse non mantenute”

I residenti del condominio ‘Arianna’ di via Mar Mediterraneo hanno scritto una lettera aperta al sindaco di Termoli Francesco Roberti per chiedergli di intervenire per la messa in sicurezza della strada che porta al palazzo e per evidenziare i pericoli corsi ancora una volta ieri pomeriggio quando c’è stato l’ennesimo incendio in zona.

“Anche oggi siamo costretti a fare una cosa per noi sgradevole: ringraziare le persone che hanno prestato la loro opera per cercare di salvare la popolazione e la natura e puntare il dito sulla cattiva gestione delle strade comunali.

La manutenzione delle strade è fondamentale per garantire la sicurezza, soprattutto alla luce di quanto accaduto ieri, quando i soccorritori hanno riscontrato diverse difficoltà per evacuare la zona e prestare soccorso ai cittadini.

Nel caso specifico, come più volte denunciato dai condomini stessi, la strada di Via Mar Mediterraneo non è asfaltata e vi sono numerose buche che, oltre a danneggiare le auto, rendono difficile l’accesso ai mezzi di soccorso.

Ci chiediamo, pertanto, quando, signor sindaco, potremmo avere il piacere di averla qui per poter inaugurare il nuovo asfalto. Sono ormai 10 anni che vengono fatte promesse non mantenute. Attendiamo i fatti.

Termoli ieri ha pagato un prezzo altissimo, ci aiuti a rendere la nostra, una vita dignitosa. Cerchiamo di ricostruire e reimpiantare il verde dando priorità alla prevenzione, partendo dalle vie di comunicazione!

Scusate lo sfogo, siamo esausti. Ad ogni modo la ringraziamo per essersi recato sul posto per verificare e dare il suo contributo, insieme alle forze di polizia, ai volontari e ad ogni singolo cittadino che ha dedicato un po’ del suo tempo per aiutarci”.