Quantcast

Centri estivi diurni, le famiglie possono fare domanda per i contributi

Sarà possibile fare richiesta da domani (4 agosto) fino al 31 agosto per ottenere i rimborsi per i figli che frequentano i centri estivi diurni: a renderlo noto il settore Politiche Sociali e Culturali del Comune di Campobasso, che ha pubblicato l’avviso pubblico per l’erogazione di voucher/rimborso alle famiglie per i mesi da giugno a settembre 2021.

“Dalle ore 9 del 4 agosto alle ore 24 del 31 agosto 2021 – si legge in una nota – i nuclei familiari interessati possono presentare richiesta per beneficiare di contributi economici per la frequenza, da parte dei propri figli minori, di centri estivi diurni, di servizi socio-educativi e di centri con funzione educativa e ricreativa, per i mesi da giugno a settembre 2021, attraverso: l’erogazione di voucher elettronici/rimborsi del valore massimo di euro 400,00 per ogni minore, per l’intero periodo, da utilizzarsi esclusivamente in uno dei centri o servizi estivi per i minori, nel territorio di Campobasso, a scelta delle famiglie”.

Sarà possibile usufruire dei voucher solo per i centri presenti nell’elenco che sarà pubblicato, a breve, sul sito internet del Comune di Campobasso.

Possono fare richiesta i cittadini residenti a Campobasso, con valore ISEE familiare non superiore ad euro 50.000,00 (auto-dichiarato nella domanda, per cui non occorre allegare certificazione, salvo richiesta dell’Ente, in fase successiva, in sede di controllo), i cui figli minori frequentino centri estivi diurni, servizi socio-educativi e centri con funzione educativa e ricreativa, di cui all’elenco che segue, da considerarsi esemplificativo e non esaustivo, tenuto conto che non esistono definizioni univocamente accettate per detti servizi all’infanzia: campus estivi; campus estivi sportivi e ricreativi; centri e attività diurne; centri con funzione educativo-ricreativa; ludoteche; centri di aggregazione sociale; centri per le famiglie; centri diurni di protezione sociale; asili e servizi per la prima infanzia; servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia; servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia: spazi gioco; servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia: centri bambini genitori.

Non può essere presentata domanda di ammissione ai benefici previsti nell’avviso – informano ancora dal Municipio di Campobasso – in relazione a minori per i quali sono stati o saranno ricevuti contributi pubblici per finalità analoghe (esempio contributi INPS per centri estivi o baby sitting), per il medesimo periodo (quindi, il beneficio potrà essere richiesto per i periodi non coperti da detti contributi pubblici).

I contributi economici (voucher elettronici forfettari/rimborsi) saranno erogati, con valutazione a sportello, tenendo conto della data di arrivo della domanda (come da data ed ora di arrivo su piattaforma, di cui infra), fino ad esaurimento dei fondi disponibili, quantificati per un massimo di 47mila euro.

Per le sole prestazioni già fruite, nel periodo antecedente la pubblicazione del presente bando e comunque nel periodo di riferimento dello stesso ed entro il valore massimo di 400 euro per ogni minore (giugno/settembre 2021), qualora già corrisposte all’ente gestore dei centri estivi, i beneficiari saranno rimborsati direttamente su IBAN intestato al richiedente o ad un componente del nucleo familiare.

Per le prestazioni non ancora fruite e comunque da saldare, il contributo economico corrispondente sarà erogato al richiedente nella modalità voucher elettronico di cui infra.

Resta inteso, dunque, che nel conteggio complessivo delle prestazioni già pagate (da rimborsare su IBAN al richiedente) e quelle ancora non evase (da pagare in modalità voucher elettronici), il corrispondente sostegno economico massimo per minore è di 400,00 euro.

Il valore del voucher/rimborso è stabilito in 400 euro per ciascun minore frequentante le strutture.

In merito al voucher elettronico, si specifica che sarà erogato in forma virtuale, collegandolo al codice fiscale del beneficiario, per cui, tramite un applicativo WEB accessibile anche da smartphone, il beneficiario stesso ed il gestore del Centro Estivo effettueranno, contestualmente e ciascuno per la propria parte, le operazioni virtuali di pagamento delle rette di frequenza, con addebito sulla spettanza dell’utente e accredito su quella del fornitore del servizio che, successivamente, provvederà a rendicontare, sempre per il tramite dell’applicativo WEB, al Comune di Campobasso, ai fini del pagamento delle spettanze, entro il limite massimo di euro 400,00 per ciascun minore, per l’intero periodo di frequenza. In altri termini, nel limite massimo di  400 euro il Comune riconoscerà esclusivamente gli importi delle rette effettivamente dovuti nel periodo di riferimento.

Il Comune metterà a disposizione apposito materiale informativo ed esplicativo, anche video, circa l’utilizzo dell’applicativo WEB per la gestione delle transazioni inerenti i voucher.

La domanda dovrà essere presentata utilizzando la piattaforma web dedicata collegandosi al seguente link: https://voucher.sicare.it/buonispesa/buonispesa_domanda.php

Per ulteriori informazioni è possibile contattare i seguenti numeri:

0874-405862; 0874-405598; 351.6884347, o inviare mail ai seguenti indirizzi:

serenaruggiero@comune.campobasso.it; vittorio.scarano@comune.campobasso.it.