Quantcast

Auto ribaltata a Ferragosto, morta a Pescara la 16enne. Possibile svolta nelle indagini

Dopo la morte cerebrale, già accertata ieri, stamane è stato dichiarato il decesso della giovane vittima dell'incidente avvenuto tra Termoli e Petacciato. Ora il capo d'imputazione per il 19enne che guidava passa da lesioni gravissime a omicidio stradale

Più informazioni su

Nella tarda mattinata di oggi 17 agosto è stato dichiarato, all’ospedale di Pescara, il decesso della sedicenne coinvolta nel tragico incidente del pomeriggio di Ferragosto a Termoli.

In seguito alla morte cerebrale già accertata nella mattinata di ieri la notizia era attesa ma di certo non attenua il dolore per una vicenda che ha profondamente scosso l’opinione pubblica.

La giovane Valeria aveva riportato ferite troppo gravi nel ribaltamento della Mini Country avvenuto attorno alle 19 di domenica 15 agosto sulla strada provinciale 51 che collega Termoli a Petacciato. All’interno della stessa macchina due amici, il guidatore di 19 anni e un altro giovane di 17. Entrambi sono stati inizialmente ricoverati al San Timoteo di Termoli e dimessi nelle scorse ore.

Per quanto riguarda le responsabilità del giovane alla guida, che è risultato positivo all’alcol test, si attendono le decisioni del Giudice per le indagini preliminari del tribunale di Larino in base alle risultanze delle indagini condotte dalla polizia del commissariato di via Cina. Il capo di imputazione nei suoi confronti passa da lesioni gravissime a omicidio stradale.

Più informazioni su