Quantcast

Strepitoso ritorno alle ‘origini’ col quintetto jazz di Flavio Boltro. Serata spumeggiante al Teatro Verde

Buona, anche, la terza. Al Termoli Jazz Festival 2021 ieri, 30 luglio, è stata la volta del Flavio Boltro Quintet. Un concerto che non ha deluso le aspettative e che ha segnato un po’ un ritorno a sonorità più squisitamente jazz – impreziosite da una energica carica di swing – per la kermesse che nelle prime due serate ha ospitato, nell’ordine, Franco d’Andrea con Dj Rocca, il violinista termolese Luca Ciarla e la coppia formata da Luca Aquino e Giovanni Guidi.

flavio boltro quintet termoli jazz

 

La serata di ieri, che ha visto una buona partecipazione di pubblico al Teatro Verde, ha avuto come protagonista uno dei più sensibili e virtuosi trombettisti italiani degli ultimi 30 anni, il maestro Flavio Boltro.

Insieme a lui sul palco quattro straordinari interpreti: Gianluca Figliola alla chitarra, Pietro Lussu al pianoforte, Vincenzo Florio al contrabbasso e Andrea Nunzi alla batteria.

 

Una performance spumeggiante con il quintetto che ha deliziato e trascinato l’uditorio con standard del jazz e composizioni originali. Strepitoso l’amalgama del gruppo, come nelle migliori formazioni jazz. Tra assoli, duetti e improvvisazioni eseguiti alla perfezione, i cinque hanno ‘acceso’ la serata guadagnandosi l’acclamazione del pubblico, entusiasta.

 

Flavio Boltro, vulcanico sul palco, ha creato un bel feeling col pubblico anche grazie ai tanti aneddoti che ha narrato. Sincero il suo ringraziamento al pubblico termolese e all’organizzazione del festival. “Oggi finalmente mi ritrovo sul palco con questi meravigliosi 4 amici. È il primo concerto dopo il lockdown ed è per noi bellissimo tornare a suonare. Ci ha rimesso il cuore in pace. Senza la musica per noi è davvero dura. Grazie Termoli”.

 

Stasera, ultimo appuntamento con il festival con il concerto di Enzo Favata che presenterà il suo progetto ‘The Crossing’. Saltata invece l’ultima serata in cartellone, quella con Davide Shorty e Straniero Band.