Quantcast

Sos Impresa, un aiuto concerto contro usura e estorsione. Denunciare si può e si deve

Più informazioni su

    SOS Impresa c’è anche in Molise ed è pronta a fare la sua parte per dare sostegno alle vittime dell’usura e del racket che anche nella nostra regione sono tante. Quella che si è svolta a Termoli è stata la prima iniziativa esterna dell’Associazione. Altre verranno programmate nei prossimi mesi anche all’interno delle scuole. Sappiamo che in questo percorso di sensibilizzazione su queste tematiche, SOS Impresa Molise dell’ Asec Confesercenti, hanno il sostegno della presidenza nazionale di SOS Impresa che in autunno ha annunciato che convocherà a Campobasso un Consiglio nazionale, delle istituzioni pubbliche e delle forze dell’ordine.

    SOS Impresa Molise dell’AS.E.C. CONFESERCENTI CAMPOBASSO sente il dovere di ringraziare il Prefetto di Campobasso dottor Francesco Antonio Cappetta e il Questore di Campobasso dottor Giancarlo Conticchio che hanno voluto essere presenti al convegno di Termoli, le Forze dell’Ordine e il sindaco di Termoli Francesco Roberti che ha portato anche il suo saluto ad inizio convegno. Le due organizzazioni sentono di esprimere un vivo ringraziamento anche a Franco Arcuri di SOS Impresa Foggia, il procuratore distrettuale antimafia di Campobasso Nicola D’Angelo e la dottoressa Isabella Ginefra (foto) che, con i loro interventi, hanno fornito interessanti spunti di riflessione sul fenomeno dell’usura in regione. Argomenti ripresi nelle conclusioni dal dottor Luigi Cuomo presidente nazionale di SOS Impresa. Partecipando all’iniziativa hanno manifestato la loro sensibilità su queste tematiche i consiglieri regionali Vittorio Nola e Vittorino Facciolla. Ad aprire i lavori coordinati dalla giornalista Monica Vignale è stata la vice presidente di SOS Impresa Molise Augusta Di Giorgi.

    Ora ripartiamo dal convegno di Termoli e dai dati per andare avanti. L’Associazione ha compreso che l’area del basso Molise è quella maggiormente soggetta all’usura e al racket. Su dieci episodi almeno otto si verificherebbero nel basso Molise. Denunce? Quasi nessuna. E non si denuncia perché si ha paura delle minacce. La pandemia che ha fatto entrare in sofferenza il comparto delle piccole e medie imprese ha reso ancora più esteso il fenomeno. A queste vittime l’Associazione chiede di farsi sentire, di contattare SOS Impresa che, attraverso esperti del settore, può fornire ogni tipo di assistenza e indicare gli strumenti legislativi che lo Stato ha messo a disposizione.

    Per contattare SOS Impresa Molise Telefono 0874412209  indirizzo sosimpresa@confesercenticb.it

    Più informazioni su