Quantcast

Sindaco Bellotti si appella alla popolazione: “Rispetto delle regole per fermare il virus ed evitare restrizioni”

Il primo cittadino del paese che in questo momento registra il maggior numero di contagi chiede il rispetto della quarantena con l’obiettivo di “evitare nuove misure di restrizione, un obiettivo al quale bisogna lavorare insieme, ognuno come può e come deve”.

Con almeno 40 casi di positività, Guglionesi è in questo momento il Comune che registra il più alto tasso di diagnosi di infezioni in tutta la regione. Il tracciamento, ovvero quel sistema delle autorità sanitarie che a raggio allarga le indagini epidemiologiche sui contatti stretti o a rischio, ha certificato una impennata di casi soprattutto fra i giovanissimi.

“Sono numeri che al momento costituiscono un campanello di allarme – spiega a Primonumero.it il sindaco Mario Bellotti – pur non mettendo in evidenza fortunatamente situazioni di gravità clinica, visto che nessuno tra i cittadini che ha contratto il Sars Cov 2 ha bisogno di cure ospedaliere o di trattamento con l’ossigeno. Anzi, ci conforta sapere che la maggior parte ha sintomi blandi, anche si tratta in larga parte di giovanissimi con una buona risposta del sistema immunitario”.

Castellara Guglionesi

Resta però il problema di dover contenere in tutti i modi una escalation di casi che “potrebbe comportare una serie di misure che nessuno auspica, e che ci siamo lasciati alle spalle con grande fatica e non senza sofferenza. Guglionesi ha pagato, come molti altri Comuni, un prezzo già molto alto alla pandemia, ed è bene non perdere di vista il passato per rendere il presente e il futuro migliori”.

Mario Bellotti, a nome anche di tutta l’Amministrazione comunale, chiede la massima collaborazione alla popolazione di Guglionesi “affinché la regola dell’isolamento e della quarantena sia rispettata in maniera efficace, in una logica di argine del contagio che, come abbiamo visto già in altre circostanze, impiega un attimo a diffondersi”.

“E’ importante – ribadisce – mai come in questo momento  rispettare le regole e attenersi scrupolosamente alla quarantena sia per chi è risultato positivo al tampone, rapido o molecolare che sia, sia per i conviventi”.

I controlli dei vigili urbani e delle forze dell’ordine in generale sono stati rafforzati e saranno potenziati ulteriormente in questi giorni, sempre con l’obiettivo di evitare che l’incoscienza di qualcuno possa nuocere a molti. “Ma è soprattutto il richiamo alla responsabilità individuale che può fare la differenza – dichiara ancora il primo cittadino di Guglionesi – e lo dico nell’interesse della collettività che deve essere da un lato di sostegno a chi in queste ore sta attraversando la difficile fase della quarantena e dall’altro sensibile al rispetto della norma. Sono sicuro che evitare nuove misure di restrizione sia un obiettivo comune, al quale bisogna lavorare insieme, ognuno come può e come deve”.