Quantcast

Scoppia focolaio durante la vacanza a Montenero, 12 isernini positivi: metà sono bambini. Guglionesi, il contagio rallenta

E' in corso la ricostruzione della catena dei contagi dopo il focolaio che ha coinvolto le famiglie del capoluogo pentro che possiedono una casa-vacanze in un residence della marina di Montenero di Bisaccia. Tutto sarebbe iniziato dopo i festeggiamenti per la vittoria dell'Italia agli Europei di calcio. Dopo i primi sintomi manifestati da uno dei bambini, sono stati effettuati i tamponi che hanno accertato l'infezione. Il sindaco di Isernia D'Apollonio: "La situazione è sotto controllo, i positivi hanno sintomi lievi: il vaccino ha protetto gli adulti, mentre i ragazzini purtroppo non erano immunizzati". A Guglionesi invece il cluster è in fase di regressione

Tutto potrebbe essere iniziato dopo i festeggiamenti per la vittoria dell’Italia agli Europei di calcio. Per ora è solo un sospetto. Anche perchè ci sono state altre occasioni di incontro tra i ragazzini di Isernia risultati positivi al coronavirus. Erano in vacanza con le loro famiglie in un residence sulla costa molisana, per la precisione nella zona della marina di Montenero di Bisaccia dove tanti corregionali (sia della provincia di Isernia, ma anche di Campobasso) possiedono una casa per trascorrere le ferie estive.

Una decina di giorni fa un bambino ha manifestato i primi sintomi: mal di gola e raffreddore. Sintomi considerati sospetti. Dai successivi accertamenti medici la conferma che si trattasse di un’infezione da Sars-Cov-2: dopo aver contattato pediatri e medico di famiglia, i piccoli sono stati sottoposti al test rapido prima. Poi, la positività è stata accertata dal tampone molecolare.

Attualmente, stando ai dati riferiti dal bollettino Asrem, il focolaio annovera 12 positivi di Isernia, la metà è composta da ragazzini con un’età compresa tra gli 8 e i 12 anni che non hanno ricevuto il vaccino. Hanno contratto il virus anche i loro familiari, i genitori e anche un nonno. Gli adulti erano tutti vaccinati: alcuni sono risultati finanche negativi al tampone. Altri invece sono stati contagiati pur essendo stati immunizzati. “Presentano sintomi lievi, simili all’influenza”, conferma a Primonumero il sindaco di Isernia Giacomo D’Apollonio. “Il vaccino per le persone adulte ha dato i risultati sperati”.

d'apollonio sindaco Isernia

La situazione è monitorata attentamente, come richiesto dal primo cittadino all’Azienda sanitaria. E nei prossimi giorni saranno eseguiti altri tamponi nell’ambito del lavoro di ricostruzione dei contatti. “Ci conforta il fatto che non ci siano persone con sintomi gravi, il vaccino protegge dalle ospedalizzazioni”, ha detto ancora il sindaco di Isernia. “Sono tutti in quarantena, comprese le persone risultate negative al primo tampone e sono in attesa del test molecolare di controllo”.

Il sindaco di Montenero di Bisaccia, Simona Contucci, ha dato un messaggio confortante alla popolazione: “I contagi sono stati segnalati prevalentemente tra alcuni ragazzi ospiti della struttura residenziale turistica alla marina. Tutti i positivi, nessuno dei quali abita a Montenero di Bisaccia, hanno scelto di porsi subito in isolamento presso le rispettive dimore. Tutto il personale della struttura residenziale è stato quindi sottoposto a tampone con esiti, al momento, fortunatamente negativi. Va sottolineato inoltre che la struttura è già stata opportunamente sanificata ed è pienamente operativa. I casi di contagio, quindi, sono stati individuati e isolati, senza alcun coinvolgimento successivo di altri soggetti. La realtà attuale consente di vivere appieno e senza alcun timore il prosieguo della stagione estiva, rispettando i protocolli e le normative anti Covid, prenotando in sicurezza le proprie vacanze sia in paese che alla Marina di Montenero di Bisaccia”.

Intanto il focolaio di Guglionesi, paese nel quale è tuttora in vigore l’ordinanza che obbliga all’uso della mascherina sia al chiuso che all’aperto, è in fase di regressione. Al momento, il dato è aggiornato a ieri 22 luglio, il numero degli attuali positivi è di 48. Si tratta in larghissima prevalenza di giovani e giovanissimi non vaccinati, asintomatici o paucisintomatici, in attesa di un tampone che possa attestare l’avvenuta guarigione. Resta ricoverata in ospedale, nel reparto di malattie infettive del Cardarelli, una 36enne del posto che però, fortunatamente, sarebbe in buone condizioni Ma sotto osservazione per ragioni di cautela. Complessivamente, finora, Il Comune di Guglionesi ha registrato 238 positivi dall’inizio della pandemia. I decessi sono stati 10, i guariti 180.