Quantcast

Peggiorate le condizioni della 36enne di Guglionesi, trasferita in Rianimazione. La Terapia Intensiva era Covid-free da 2 mesi

La donna era stata ricoverata in Malattie Infettive lo scorso 17 luglio: non aveva fatto il vaccino ma le sue condizioni non sembravano destare particolare preoccupazione. Oggi però il peggioramento delle sue condizioni respiratorie che hanno portato i medici alla scelta di intubarla. Dal 3 giugno la Rianimazione del Cardarelli era Covid-free

É stata appena trasferita in Terapia Intensiva la donna (36 anni) di Guglionesi che lo scorso 17 luglio era stata portata al Cardarelli per essere ricoverata nel reparto di Malattie infettive.

Le sue condizioni cliniche erano sempre sembrate non così gravi e si era parlato anche di un ricovero più per ragioni precauzionali che altro. Ma il Covid-19, abbiamo imparato a nostre spese a conoscerlo, è una malattia imprevedibile.

La giovane donna – che non è vaccinata – è l’unica ricoverata per Covid-19 nell’ospedale hub molisano. Il 15 luglio l’ultima dimissione dal reparto e poi, due giorni dopo, appunto questo nuovo ricovero. La Terapia Intensiva Covid invece era senza pazienti addirittura dal 3 giugno, quasi due mesi fa.

Una situazione clinica, con un repentino peggioramento della condizione respiratoria della paziente, che forse ha stupito e addolorato gli stessi medici. “Si ricomincia coi ricoveri in Terapia Intensiva, purtroppo”, le parole che non hanno bisogno di commenti del primario del reparto, il dottor Romeo Flocco.