Quantcast

Olimpiadi, il Basket 3×3 di Capobianco ai quarti di finale. Domani debutta la judoka Centracchio

Le azzurre del coach venafrano perdono contro Giappone e Usa: domani ultima sfida alla Russia prima delle gare dei quarti di finale. Ed è arrivato il momento dell’atleta pentra che si confronterà con l’atleta del Madagascar Damiella Nomenjanahary.

Arriva una doppia sconfitta per la nazionale azzurra di basket 3×3. Prima lo stop contro il Giappone, che sembrava alla portata dell’Italia, poi quello preventivato al cospetto della corazzata statunitense. Restano due, dunque, le vittorie portate a casa da coach Capobianco al termine della terza giornata di gare alle Olimpiadi di Tokyo.

La situazione è la seguente: i quarti di finale sono conquistati, grazie appunto ai due successi ottenuti che manterranno a distanza le ultime due della classifica che saranno eliminate. La formula prevede che le prime due delle otto accedano direttamente alle semifinali, le sfidanti saranno le vincenti dei due match dei quarti. È chiaro che più si arriva su in graduatoria meno pericoli ci sono, ma l’obiettivo numero uno della qualificazione è stato centrato.

L’allenatore venafrano ha catechizzato le ragazze in vista dell’ultima partita in programma domani, 27 luglio, al cospetto della Russia, tra le squadre più in forma del torneo. Un po’ inaspettato il ko netto subito contro le nipponiche, che si sono imposte per 22-10. A tradire l’Italia, stavolta, una partenza da incubo, fatta di 5 palle perse nei primissimi istanti del match. Anche se le giapponesi non ne approfittano, le azzurre fanno fatica a trovare il ritmo e, quando lo fanno, è ormai troppo tardi. La contesa si chiude anzitempo grazie al canestro di Mawuli che blocca il cronometro e fissa lo score finale.

Dopo la sconfitta contro il Giappone, l’ItalBasket 3×3 gioca una gara punto a punto contro gli Usa ma nei possessi conclusivi non riesce a completare l’impresa: 13-17 per la selezione a stelle e strisce. Domani, 27 luglio, l’ultima sfida della fase a gironi contro il Comitato Olimpico Russo (ore 10.25 italiane)

“Le palle perse all’inizio hanno pesato perché poi sono subentrate molte paure nella testa delle ragazze – ha dichiarato Andrea Capobianco alla Federbasket – ed è piuttosto normale che accada. Non ci siamo abbattute e abbiamo provato a rientrare. Ora guardiamo al futuro, che significa Comitato Olimpico russo domani in vista dei quarti di finale”.

E domani sarà anche il grande giorno di Maria Centracchio. La judoka isernina debutterà alle ore 3.30 (orario italiano) nella categoria -63kg e sfiderà l’atleta del Madagascar Damiella Nomenjanahary. Si spera che possa superare il turno e sognare di proseguire il suo sogno olimpico.