Quantcast

Lavori sulla rete idrica in pieno luglio, 4 paesi rischiano di restare a secco. E i cittadini minacciano di non pagare l’acqua

Molise Acque annuncia l'interruzione di flusso per Guglionesi, Petacciato, San Giacomo e Montenero, esattamente come una settimana fa. Sospetti su eccessivi consumi ma intanto la rabbia monta

Ancora lavori e ancora rischio di mancanza d’acqua in quattro Comuni del Basso Molise. Si tratta di Guglionesi, San Giacomo degli Schiavoni, Petacciato e Montenero di Bisaccia. Monta intanto la rabbia nei paesi, specie a Guglionesi dove si pensa a clamorose proteste.

“A causa dei lavori di riparazione della condotta idrica all’interno della camera di manovra dell’Impianto di Sollevamento di Guglionesi – si legge in una nota di Molise Acque -, si comunica che alle ore 8 del giorno 7 luglio 2021 si provvederà alla sospensione del flusso idrico. Pertanto si invitano i comuni in indirizzo ad assumere i necessari provvedimenti di regolazione del flusso idrico in funzione della disponibilità, tenendo presente che si prevede la regolarizzazione dello stesso nel pomeriggio del 7 luglio 2021”.

Una nota pressoché identica era giunta agli stessi quattro Comuni il 30 giugno scorso per dei lavori eseguiti giovedì 1 luglio. In quel caso si registrarono alcuni disagi, per fortuna contenuti, anche per il preavviso e il breve lasso di tempo durante il quale mancò effettivamente l’acqua. C’è da dire inoltre che in molte zone le riserve esistenti, sia proprie che comunali, evitarono di far avvertire la carenza idrica.

Certo è che sconcerta come ogni anno, proprio nel periodo estivo, Molise Acque sia impegnata in lavori che creano fortissimi disagi alla popolazione. Perché un intervento di questo tipo deve essere fatto in pieno luglio, col caldo e la siccità di queste settimane?

A quanto pare quello di domani è il passaggio risolutivo per l’ultimazione dei lavori all’impianto di sollevamento di Guglionesi per immettere l’acqua su una nuova linea che consentirà di approvvigionare questi quattro paesi del Basso Molise e soprattutto avere una linea alternativa sempre disponibile in caso di rottura di quella esistente.

Restano da capire i consumi, in qualche caso esagerati, che potrebbero derivare da abusi commessi soprattutto nelle campagne. Il Comune di Guglionesi sta attuando controlli serrati nelle aree rurali e sono diversi i coltivatori beccati sul fatto mentre usavano impropriamente le risorse idriche.

In paese intanto le persone sono inferocite perché costrette a razionare l’acqua e qualcuno vorrebbe far partire una petizione popolare per non pagare le bollette dell’acqua.