Quantcast

L’amicizia ispira il concorso del circolo ‘Frangipane’. Sezione speciale dedicata a Cuoco e donna Olimpia

Il 28 luglio a Castelbottaccio si svolgerà la premiazione della seconda edizione del concorso letterario “Come io vedo il mondo” organizzato dal circolo letterario che quest'anno festeggia 16 anni di attività

Il 28 luglio 2021 a partire dalle ore 18.30 nella storica cornice del Palazzo Baronale a Castelbottaccio, in concomitanza con il sedicesimo anniversario di fondazione del Circolo Neo Illuminista “Donna Olimpia Frangipane” di Castelbottaccio, si svolgerà la premiazione della seconda edizione del concorso letterario “Come io vedo il mondo” ispirata quest’anno al sentimento profondo dell’amicizia.

L’amicizia come sentimento antico, misterioso e presente in ogni tempo e in ogni luogo della civiltà. Legame profondo di affetto, complicità, libertà, rispetto, condivisione, scelta, che supera incertezze, diversità ed ostacoli. Nelle sue nuove dimensioni, che traslano dal reale al virtuale, l’amicizia continua a legare gli esseri umani e il loro modo di vivere e vedere il mondo.

Inoltre, l’affinità elettiva che ha legato Donna Olimpia Frangipane e Vincenzo Cuoco, in un’epoca storica di grandi trasformazioni politiche culturali e sociali, ha portato l’associazione, in collaborazione con l’IRESMO Molise, l’Istituto degli Studi Storici del Molise, a dedicare una Sezione Speciale Storica dal titolo: “Donna Olimpia Frangipane e Vincenzo Cuoco – l’amicizia tra illuminismo e rivoluzione”.

I racconti e le poesie inedite, sottoposte alla valutazione della giuria tecnica e della giuria popolare del Concorso Letterario verranno premiate, nel pieno rispetto delle misure di prevenzione, contenimento e gestione dell’emergenza da Covid 19, mercoledì 28 luglio 2021, a partire dalle ore 18.30, a Castelbottaccio e in diretta streaming sulla pagina Facebook dell’Associazione. Guiderà la cerimonia di premiazione la Presidente del Circolo, Prof.ssa Sabina Niro.

Gli approfondimenti tematici e relativi alle opere pervenute e di quelle vincitrici, saranno articolati dai membri della giuria tecnica del Concorso Letterario, composta dalla Presidente della Fondazione Molise Cultura, Prof.ssa Antonella Presutti, dalla scrittrice Prof.ssa Simonetta Tassinari e dal giornalista Dott. Giuseppe Pittà.

Alle stesse seguiranno gli interventi della giuria popolare, composta dai lettori e soci Raffaella Sforza, Antonio Corso e Matteo Ciuffrida con il compito di articolare un giudizio sulle opere pervenute secondo un’ottica di “puro gusto della lettura” e di “sensibilità culturale e piacere” dei c.d. “lettori forti”.

La lettura ed interpretazione delle opere vincitrici avverrà ad opera dalla bravissima attrice molisana Barbara Petti.