Quantcast

Guardia medica turistica, medici Usca accettano: riaperta quella di Termoli, spiraglio per le altre

La postazione in via del Molinello sarà attiva fino al 22 agosto con i medici che giravano nelle case per la cura dei malati Covid. Da giovedì completata anche quella di Campomarino, si lavora per Petacciato e Montenero

Dopo quella di Campomarino che sarà completata entro giovedì prossimo con l’arrivo dei dottori, anche a Termoli torna la guardia medica turistica. Lo ha annunciato il Comune con un breve comunicato.

“L’Asrem ha comunicato l’attivazione della guardia medica turistica in città. Il servizio sarà operativo tutti i giorni dalle 8 alle 20, fino al prossimo 22 agosto, presso i locali del Distretto Sanitario di Termoli in Via del Molinello 1. Il servizio è già attivo”.

La notizia è stata confermata dal direttore del distretto sanitario di Termoli-Larino, il dottor Giovanni Giorgetta. “L’abbiamo attivata lo scorso 17 luglio grazie alla riconversione di alcuni medici Usca”. È andata a buon fine almeno parzialmente la soluzione escogitata dell’azienda sanitaria regionale del Molise dopo che quasi tutti i medici deputati a svolgere il compito di guardia medica turistica sulla costa avevano rifiutato l’incarico.

Niente guardia turistica sulla costa: l’Asrem prova coi medici Usca, ma c’è dubbio se accetteranno

Per Termoli quindi sarà la riconversione dei medici in prima linea contro il Covid a garantire il servizio, mentre a Campomarino è stata trovata una soluzione mista, tramite ex medici Usca e altri medici a disposizione dell’Asrem.

“Stiamo ancora lavorando – fa sapere il dottor Giorgetta – per poter coprire anche le postazioni di Montenero e Petacciato, almeno a giorni alterni o tre giorni a settimana, con altri medici Usca o in alternativa soltanto con l’ambulanza demedicalizzata. Si tratterebbe di un presidio importante per la popolazione anche dal punto di vista psicologico. Voglio ringraziare sia la struttura commissariale che l’Asrem perché si sono spesi per trovare una soluzione a questo problema che peraltro non è soltanto del Molise ma anche di altre zone, come quella del Gargano dove le guardie mediche turistiche non sono presenti tutti i giorni, ma soltanto in alcuni turni” sottolinea il direttore del Distretto sanitario.

Il Molise è passato da avere sei postazioni fino a due anni fa a soltanto due adesso, appena attivate a Termoli e Campomarino. In quest’ultima località al momento è già attiva l’ambulanza 118 con personale infermieristico mentre da giovedì ci saranno i medici e il servizio sarà garantito dal 22 luglio e fino al 22 agosto.