Quantcast

Focolaio Covid a Guglionesi, cresce ancora il numero dei contagiati: 14 positivi

Il sindaco Mario Bellotti invita i cittadini alla prudenza. In Italia 11 regioni fanno segnare positività in aumento ma i ricoveri restano in calo

Continua a crescere il numero dei positivi a Guglionesi dove è stato rilevato nei giorni scorsi un focolaio di covid-19. Questa mattina 11 luglio il sindaco del Comune basso molisano, Mario Bellotti, ha informato la cittadinanza tramite una nota ufficiale che sono 14 le persone risultate positive al Sars Cov 2.

Un dato che quindi è in continuo aggiornamento visto che fino a ieri risultavano essere 11 le persone attualmente positive. La buona notizia è che non risultano casi gravi. I contagiati sono in gran parte adolescenti non ancora vaccinati.

“Vista l’emergenza sanitaria in atto, si invita la cittadinanza al massimo rispetto delle disposizioni legislative in corso di validità e all’uso dei dispositivi di protezione – scrive il Comune -. Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19 sull’intero territorio del Comune di Guglionesi, si invita la cittadinanza a comunicare tempestivamente i casi di positività al numero telefonico 0875.689010 (interno 3 Servizi sociali) del Municipio di Guglionesi nonché attraverso l’e-mail all’indirizzo sindaco@comune.guglionesi.cb.it”.

Una leggera crescita del contagio si sta rilevando in quasi tutta Italia, con 11 regioni (non il Molise) che fanno segnare numeri in aumento. Si tratta dell’effetto dovuto alla diffusione della variante Delta, anche se non si riscontra una medesima crescita delle ospedalizzazioni, tantomeno dei decessi. La causa è da riscontrare sia nel buon esito delle vaccinazioni (oltre 23,3 milioni di italiani sono immunizzati) sia col fatto che il virus attualmente sembra colpire le vie aree superiori (naso, bocca) e non i polmoni.

Resta fondamentale continuare a vaccinare a gran ritmo e al tempo stesso rispettare le regole anti contagio, dall’uso della mascherina al chiuso e in caso di assembramento all’aperto, al distanziamento fisico e l’igiene delle mani.