Quantcast

Delibera ‘anti-rumori’ a Ripa: parchi giochi chiusi alle 23 e limitazioni all’uso dei campetti

Alcuni residenti si sono lamentati con il sindaco Giampaolo che ha firmato il provvedimento: “Ma non c’è emergenza e le attrezzature vengono rispettate”. Nello specifico, vietato utilizzare i campetti dalle 22 alle 8 e dalle 13 alle 16.

Parchi giochi comunali chiusi di notte e campetti off-limits nel primo pomeriggio oltre che dalla tarda serata. No, questa volta non si tratta di restrizioni anti-covid ma anti-rumori considerati molesti da parte di alcuni cittadini. E le ha adottate il Comune di Ripalimosani, con delibera entrata in vigore lo scorso 9 luglio. “Garantire l’incolumità dei visitatori e salvaguardare le attrezzature, comprese quelle ludiche”: eccolo l’obiettivo che si pone la misura presa dal primo cittadino, Marco Giampaolo.

Nel dettaglio, i parchi resteranno aperti dalle 8.00 del mattino alle 23 e sarà consentito l’accesso e l’utilizzo delle attrezzature, dei giochi per bambini e delle panchine. I lucchetti resteranno chiusi a doppia mandata nel corso della notte, ovvero subito dopo le 23. “Abbiamo ricevuto diverse lamentale da parte di residenti che lamentano il fatto che alcuni bambini disturbano la quiete pubblica fino a ore tarde” spiega il sindaco di Ripa.

Nella delibera si specifica anche che “è vietato l’uso di attrezzature ludiche a soggetti di età superiore a 14 anni” e che “non si può giocare con il pallone fuori dalle zone in cui è permesso”. E ancora, vietato l’accesso a biciclette, monopattini, motocicli e simili, oltre che agli animali domestici, anche se accompagnati. E naturalmente non si possono abbandonare i rifiuti, ma questo dovrebbe rientrare nel normale senso civico di qualsiasi luogo.

Campetto Ripalimosani

Per quanto riguarda l’uso del campetto, gli orari sono simili ma in più si vieta l’utilizzo nel primo pomeriggio, ovvero dalle 13 alle 16, oltre che dalle 22 alle 8. “Un modo per salvaguardare chi la mattina si sveglia molto presto – aggiunge Giampaolo – anche se devo dire che non c’è alcuna emergenza in tal senso e le attrezzature dei parchi vengono rispettate da tutti, non ci sono gesti vandalici per fortuna”.

Bisogna dire che l’amministrazione comunale è molto attiva sul versante ludico-ricreativo. “In paese sono presenti tre campetti, di cui uno di basket, e presto se ne aggiungeranno un altro paio – spiega il primo cittadino –. Poi abbiamo la palestra e il palazzetto nei pressi del campo sportivo che è in fase di ultimazione. Quindi teniamo molto ai nostri giovani e ai nostri bambini”.