Quantcast

‘Del mio mal superbo’: la cantata presentata nella chiesa di San Pietro

Domani sera, 11 luglio alle 20, la cantata scenica in due parti che celebra il componimento della poetessa del Cinquecento Isabella Morra

S’intitola ‘Del mio mal superbo’, dal nome di un componimento di Isabella Morra, la cantata scenica in due parti con la quale l’ensemble pugliese Florilegium Vocis, diretto da Sabino Manzo, celebra in varie località del Meridionela poetessa lucana del Cinquecento rivalutata da Benedetto Croce. È lei il personaggio al centro del progetto ‘Apulian Mistery’, vincitore del bando Puglia Sounds Tour Italia 2020/2021 con cui la cantata sarà presentata domani, 11 luglio alle ore 20, nella chiesa di San Pietro Apostolo a Campobasso.

Lo spettacolo è impreziosito dall’esecuzione dei madrigali del barese Pomponio Nenna, ma anche di Gesualdo da Venosa e Claudio Monteverdi, musiche finalizzate a ricreare il clima in cui visse la sfortunata letterata,uccisa dai tre fratelli perché sospettata di avere una relazione con un uomo sposato, il nobile (anche lui poeta) Diego Sandoval de Castro.

Lo spettacolo prevede un adattamento teatrale dal dramma ‘Isabella Morra’ dello scrittore francese Andrè Pieyre de Mandiargues firmato da Nicolò Marzocca, che cura anche la regia, con il Florilegium Vocis affiancato da Fabio Armenise all’arciliuto, dall’attore Giordano Cozzoli e dalla ballerina Simona Lattanzi. Importante la collaborazione dei Figuranti di San Nicola di Bari, cui si devono gli abiti di scena.

Il progetto s’intitola ‘Apulian Mystery’ perché è in Puglia che nasce l’incontro tra la magia della musica e il racconto, il fantastico e il realismo di storie dimenticate, come quella di Isabella Morra, rimasta nell’oblio per quattrocento anni. Una poetessa dalla vita breve, spezzata dai suoi stessi fratelli.