Quantcast

Cobra in libertà nelle campagne, è allarme: scatta la caccia al serpente velenoso, cittadini barricati in casa

Transennata l'area dove il rettile è stato avvistato. Al lavoro Vigili del Fuoco, Forestali e il gruppo dell'Arma che si occupa della cattura di animali esotici

È allarme a Sant’Agapito, in provincia di Isernia, dopo che un cobra è stato avvistato nei pressi della ferrovia (nella foto). Nel primissimo pomeriggio di ieri un cittadino ha fotografato l’esemplare mentre era intento ad attraversare un terrapieno e la foto è stata immediatamente inviata ai Vigili del fuoco.

Dall’immagine appare evidente che non si tratta di una vipera né di un serpente tipico dei nostri territori. E i vigili del fuoco hanno subito girato la segnalazione anche ai carabinieri della Forestale che hanno allertato anche il gruppo dell’Arma che si occupa specificatamente della cattura di animali esotici.

Le forze dell’ordine si sono ritrovate sul posto ma “l’area è piuttosto ampia” hanno spiegato dal comando provinciale dei vigili del fuoco di Isernia e dunque finora le ricerche sono state vane. La zona è stata transennata e le forze dell’ordine hanno provveduto a comunicare l’avvistamento del rettile anche al primo cittadino di Sant’Agapito.

Si tratta di serpenti velenosi che in Italia non si possono detenere. Non si esclude quindi che qualcuno nella zona, amante di animali esotici, lo tenesse illegalmente nella propria abitazione. Il cobra morde facilmente quando è minacciato e il morso può essere letale per l’uomo.