Quantcast

11 luglio – Oggi un solo positivo ma altri 4 casi di variante Delta accertati in Molise

Una positività a Guglionesi su appena 117 tamponi analizzati. Intanto il sequenziamento ha accertato 4 casi della variante che sta prendendo sempre più piede: sono localizzati a Campobasso (2), Campolieto e Larino

Un solo caso positivo ma su soltanto 117 tamponi processati nel bollettino Covid dell’Asrem di domenica 11 luglio. L’unica positività è riferita a Guglionesi, dove proprio stamane il sindaco ha riferito che i contagiati sono 14. Oggi tasso di positività allo 0,8% e 0 ricoveri, 0 decessi, 0 guariti. Il numero degli attualmente positivi sale a quota 62, mentre una sola persona è ricoverata in Malattie Infettive al Cardarelli.

Ieri in Molise erano emersi 7 contagi su 346 tamponi (2%), 0 ricoveri, 0 decessi e 0 guariti.

Bollettino covid 11 luglio

INDIVIDUATI ALTRI 4 CASI DI VARIANTE DELTA

Nelle stesse ore in cui il Ministero della Salute ha emanato una nuova circolare per arginare la diffusione del virus, in Molise si scoprono altri quattro casi di variante Delta, che si appresta a diventare predominante anche nel nostro Paese. Nella nostra regione le infezioni provocate dalla mutazione del Sars-Cov-2 sono state riscontrate dal laboratorio analisi dell’ospedale Cardarelli di Campobasso dove si sta svolgendo il sequenziamento dei ceppi virali: sono state verificate in due persone del capoluogo molisano, in un migrante ospite del centro di accoglienza di Campolieto e in un cittadino di Larino. I tamponi si riferiscono ai giorni scorsi.

In Molise la variante Delta è stata isolata la prima volta lo scorso 27 giugno: quattro casi relativi a una famiglia sempre di Campobasso le cui condizioni di salute nell’occasione non hanno destato particolare preoccupazione.

NUOVA CIRCOLARE DEL MINISTERO: “REGIONI ACCELERINO CAMPAGNA DI VACCINAZIONE”

Tuttavia, il quadro generale è mutato negli ultimi dieci giorni in tutta Italia tanto che a breve il Governo potrebbe decidere di convocare una cabina di regia ad hoc per fare il punto sulla variante Delta e su eventuali misure da mettere in campo: la curva epidemiologica è tornata a salire e anche l’indice Rt è in aumento. Intanto la circolare firmata dal professore Giovanni Rezza evidenzia che “l’ampia distribuzione dei nuovi casi sul territorio nazionale indica una ridotta ma persistente circolazione diffusa del virus nel nostro Paese”.

Per questo vengono invitate le Regioni ad accelerare la campagna di immunizzazione della popolazione, tracciare e sequenziare dal momento che “senza un contemporaneo aumento dei livelli di vaccinazioni complete nella popolazione potrebbe portare ad un repentino e significativo aumento dei casi Ccovid-19 in tutte le fasce d’età, soprattutto sotto i 50 anni, con un incremento associato dei ricoveri e dei decessi”. Anche il ministro Speranza ha lanciato un avvertimento nelle scorse ore: “O acceleriamo su tracciamenti e vaccini o si rischiano chiusure ad agosto”. L’obiettivo della tracciamento e del sequenziamento è “individuare precocemente e controllare l’evoluzione di varianti genetiche nel nostro Paese”.

Negli ultimi giorni, proprio in questo senso, il Molise ha anticipato diversi richiami di AstraZeneca agli over 60.

I DATI NAZIONALI

Oggi in Italia sono stati riscontrati 1.391 casi di positività al Sars-Cov-2 su 143.332 tamponi analizzati (1%). I decessi sono stati appena 7.