Quantcast

Torna l’emergenza siccità, via l’acqua durante la notte e chiusura degli acquedotti rurali

Il caldo di questi giorni – come accade ogni anno – ripropone la necessità di adottare preventivamente tutte le misure necessarie al contenimento dei consumi idrici (che stanno subendo un aumento rilevante), soprattutto a fronte delle recenti temperature che in molte zone sfiorano da giorni anche i quaranta gradi.

Consumi idrici raddoppiati ma anche difficoltà di distribuzione in proporzione alla fornitura di Molise Acque sono i due aspetti dell’emergenza siccità in Basso Molise.

Ed ecco quindi che arrivano le prime ordinanze per far fronte ad un problema che pure l’anno scorso ha tolto l’acqua dalle case quasi ogni giorno.

Il sindaco di Guglionesi, Mario Bellotti, si vede costretto ad effettuare manovre di chiusura a rotazione sugli acquedotti rurali e la sospensione notturna dell’erogazione all’intera rete cittadina.

E quindi invita la popolazione “al corretto utilizzo dell’acqua, affinché venga usata solo per gli scopi consentiti (uso domestico), precisando che nelle zone rurali verranno effettuati controlli, anche su segnalazioni di cittadini, con garanzia di anonimato, per pervenire l’inutile sperpero di acqua. Quelli che violeranno le disposizioni  – conclude – saranno denunciati penalmente”.

E quindi i consigli per risparmiare quanto più possibile il consumo dell’acqua: non lasciare i rubinetti aperti, se non per il tempo necessario, mentre ci si lava i denti, ci si rade e si fa la doccia. Non prolungare la doccia per più di cinque minuti; non eccedere nell’uso dello scarico wc e del bagno: il 30% dei consumi è prodotto dallo scarico wc. Infatti con il bagno si consuma il triplo rispetto alla doccia; non utilizzare l’acqua potabile per lavare automobili; non innaffiare il giardino, il prato o le fioriere dei terrazzi con acqua potabile; chiudere bene i rubinetti una volta riempito sufficientemente il lavabo per pulire piatti e altre stoviglie; non lasciare aperto il rubinetto lavando la frutta o rinfrescando i viveri; non trascurare di riparare piccole perdite di acqua del rubinetto o del wc, altrimenti si rischia di sprecare anche 100 lt. di acqua al giorno; usare la lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico; usare la scopa per pulire gli spazi esterni alla casa e non l’acqua; applicare ai rubinetti il “frangigetto” che consente dosaggi efficienti e risparmio d’acqua.