Quantcast

Sono alunni delle scuole medie i vandali dei distributori di merendine. Individuati con un video postato su Instagram

A incastrarli la scelta di postare la "bravata" sui social. Tre hanno 13 anni, mentre l'unica ragazza del gruppetto è una 14enne, e pertanto imputabile per legge. L'episodio risale a sabato mattina, ma un raid pressochè identico contro un distributore di merendine si era già verificato venerdì.

Sono stati identificati e denunciati per atti di teppismo e danneggiamenti. Hanno fra i 13 e i 14 anni i quattro ragazzini responsabili di vandalismo ai danni del distributore di merendine e bevande di via XX Settembre a Termoli, messo in atto sabato prima del suono della campanella.

Frequentano una scuola media della città è sono stati loro stessi – per ironia della sorte – ad autodenunciarsi scegliendo di mettere in rete le immagini in video del raid contro il distributore, peraltro ripetuto a distanza di 24 ore dal primo assalto, venerdì scorso.

Il video è infatti finito su Instagram, dove gli stessi autori hanno voluto condividere con il loro giovane pubblico la bravata, ma attraverso i nomi e i mittenti il “giallo” dei teppisti è stato risolto in fretta e sono scattate le denunce. A pagare i danni, saranno, verosimilmente, i genitori.

Dei quattro studenti 3 hanno 13 anni e non sono pertanto imputabili, mentre una ragazza di anni ne ha 14: il suo è un caso un po’ diverso ed è probabile che possa finire sotto processo davanti al giudice del tribunale per i minorenni.