Quantcast

Più eventi nei quartieri di periferia: la soluzione anti-movida del Pd di Campobasso

Per porre un freno alla movida, al caos notturno che contraddistingue quella che viene definita la ‘strada dei pub’ (via Ferrari, ndr) e per arginare i rischi di un contagio, il sindaco di Campobasso Roberto Gravina ha firmato un’ordinanza piuttosto restrittiva prevedendo la chiusura dei locali alle 2. E’ stato il primo amministratore ad agire in tal senso, seguito poi dal collega di Termoli Francesco Roberti e da quello di Isernia Giacomo d’Apollonio.

D’accordo con questa decisione, per gli esponenti del Pd a Palazzo San Giorgio va oltre e propone al sindaco di organizzare iniziative ed eventi nei quartieri periferici: in questo modo, i ragazzi restano nel ‘perimetro’ della propria abitazione e si evita la folla in centro.

“Bene pensare a chi vive nel centro città. Ma occorre andare oltre”, argomenta il capogruppo del Pd Giose Trivisonno. “Non ci si può limitare a vietare. Occorre promuovere nuove forme aggregative, magari creando luoghi di socializzazione virtuosa nelle zone periferiche della città.

Ho ricordi (ancora freschi) della mia adolescenza e dei miei 20 anni. Con gli amici non era necessario “uscire” tutte le sere. Spesso si rimaneva nel quartiere, d’estate… giocare, ridere e parlare. I ragazzi di oggi hanno senza dubbio abitudini differenti”.

Trivisonno  Comune Campobasso

Ma questa non è una giustificazione per l’esponente dem. “Il Comune cosa può fare? Una “soluzione” alla movida del centro potrebbe essere nelle periferie. In tal senso abbiamo presentato un ordine del giorno dal titolo R.A.P., ritorno alla periferia, per stimolare l’amministrazione a prevedere iniziative culturali, concerti, incontri anche in periferia. Potrebbe essere un segnale, un modo per stimolare i cittadini a vivere il proprio quartiere (avviene, ad esempio, con la rassegna teatrale nel quartiere San Giovanni).

Chiediamo per la nostra città, per questa estate, un’offerta culturale diffusa sul territorio cittadino e di qualità”.