Quantcast

Passerella d’onore per i Lupi: il racconto della storica giornata che celebra la promozione in C

Il Fiuggi omaggia il Campobasso prima della gara. Sul campo finisce 1-1: gol di Fall per i laziali e Tenkorang per i molisani. Poi spazio alle celebrazioni con la consegna del trofeo della Lega Nazionale Dilettanti.

Più informazioni su

Giornate indimenticabili e storiche, ore, istanti, momenti, flash da ricordare, per sempre. Il 13 giugno 2021 resterà come il giorno della grande rinascita rossoblù per il ritorno in serie C, nella terza serie nazionale. Un salto di categoria arrivato con 2 turni d’anticipo e celebrato con un finale di campionato sempre al massimo. Ora si apre tutto un altro mondo, tutta un’altra storia.

Passerella del Fiuggi per il Campobasso

Emozioni forti fin dal pre-gara, con la passerella che il Fiuggi ha voluto riservare ai ‘campioni’ del Campobasso: squadra laziale sistemata su due ali per applaudire i rossoblù (oggi in maglia bianca). Standing ovation. Il patron Mario Gesuè era con tutta la famiglia sul rettangolo verde ed è stato accolto con un autentico boato. E poi, nell’ordine, il presidente De Francesco, il dg Fagnano, il responsabile area tecnica Mandragora, il ds De Angelis, il segretario Mario Colalillo.

Questo mercoledì 16 giugno, in un anomalo turno infrasettimanale all’interno di una stagione che di normale ha avuto poco, è stato un giorno di festa. I tifosi rossoblù hanno onorato la squadra dentro e fuori da Selvapiana: cori, bandiere e striscioni per un pre, durante e post partita da urlo. Giocatori presentati uno a uno, fino a mister Mirko Cudini – osannato – e tutto lo staff tecnico.

Esultanza Tenkorang Campobasso Calcio

Sugli spalti 1.000 spettatori: un graduale ritorno alla normalità che ha permesso a una piccola fetta di popolo campobassano di tornare a tifare e a esultare nel catino di casa propria, all’ombra del Castello Monforte. Da lì hanno assistito ai gol firmati Tenkorang per i rossoblù e Fall per i laziali. Dunque ultima in casa con pareggio. E sabato si chiuderà sul campo del Pineto.

Campobasso calcio Fiuggi

Poi i momenti più speciali, quelli indimenticabili: Francesco Bontà, da capitano, ha sollevato il trofeo della Lnd con tutta la squadra in festa. Un momento riservato alla squadra rossoblù e ai tifosi. Dopo le foto di rito e l’abbraccio dei giocatori con le rispettive famiglie sul prato del Romagnoli, è stato tempo per uno dei momenti più iconici.

Campobasso calcio Fiuggi traversa

La partita? Senza ansie, rossoblù rilassati anche troppo contro un Fiuggi che è passato in vantaggio con Fall dopo 8 minuti rischiando più volte di raddoppiare. Ci ha pensato Tenkorang a ristabilire l’equilibrio al quarto d’ora. Occasioni a volontà, Raccichini strepitoso in due occasioni, di cui un miracolo sulla punizione di Del Duca. I Lupi hanno preso campo sfiorando il 2-1 con De Biase ed Esposito. Questo per il primo tempo.

Festa Campobasso

La ripresa è meno spettacolare della prima porzione di match. Campobasso più attento, seppure imbottito di cambi, Fiuggi meno brillante. Vicini alla rete De Biase (gran tiro a giro) e Vanzan. Finisce 1-1. Ma mai come in questo caso il risultato è l’ultimo dei pensieri. Chapeau, Campobasso.

Festa promozione serie C Campobasso calcio

CAMPOBASSO       1

FIUGGI                      1

CAMPOBASSO: Raccichini (57′ Oliva), Martino (81′ Martinucci), Vanzan, Brenci, Menna, Sbardella, Bontà (50′ Zammarchi), Tenkorang (57′ Candellori), Rossetti, V. Esposito (50′ Di Domenicantonio), De Biase.

ALL.: Cudini

FIUGGI: Novi, Marianelli, Rizzitelli, Del Duca, Forgione (70′ Foglia), Gaetani (52′ Basilico), Lo Duca (58′ Turzo), Tajani, Fall (62′ Tornatore), M. Esposito (62′ Melara), Frabotta.

ALL.: Incocciati

ARBITRO: Manedo Mazzoni di Prato.

Assistenti: Boato di Padova e Bruno di Sondrio.

MARCATORI: 8′ Fall (F), 15′ Tenkorang (C).

Note: ammoniti Marianelli (F). Presenti circa mille spettatori.

FOTOSERVIZIO GIUSEPPE TERRIGNO

Più informazioni su