Quantcast

Partita da Termoli la Maratona tra gli ulivi: podisti e ciclisti toccheranno 24 comuni

Attività fisica e alimentazione sana sono i cardini per eccellenza di un corretto stile di vita: poggia su questo presupposto l’iniziativa “Maratona tra gli ulivi” partita questa mattina dal trabucco di Celestino, ai piedi del Castello Svevo di Termoli, per arrivare in tantissimi comuni del Molise nei successivi due giorni.

Un viaggio sul territorio per promuovere la cultura della prevenzione da un lato ma anche per far scoprire (o riscoprire) ai partecipanti il patrimonio olivicolo regionale.

Originale e interessante l’ultima iniziativa della Lilt (Lega italiana lotta ai tumori) di Campobasso che assieme all’associazione delle Città dell’Olio ha organizzato questa staffetta su due ruote.

“E’ uno svegliarino per la popolazione con i Comuni del Molise e nei Comuni del Molise – ha affermato il dottor Giovanni Fabrizio, vice presidente Lilt Campobasso – per portare il messaggio della prevenzione oncologica primaria, quindi contro i tumori con la dieta e con il movimento e l’olio extravergine di oliva è alla base della dieta mediterranea che noi promuoviamo da sempre”.

maratona ulivi, lilt, città olio

E l’olio extravergine di qualità è stato protagonista anche del piatto preparato dallo chef Nicola Vizzarri con pesce azzurro, frutta e verdura di stagione il tutto condito con olio evo. Lo chef Vizzarri ha preparato una trilogia di pesce con alici, sarde e sgombro sbollentate e montate con olio evo e guarnito con frutta e verdura a crudo per valorizzare le proprietà antiossidanti.

maratona ulivi, lilt, città olio, vizzarri

“E’ una iniziativa – ha affermato Nicola Malorni, vice presidente Associazione Nazionale Città dell’Olio – che credo possa essere la prima sperimentazione di un connubio importante per la promozione della salute. La Maratone tra gli Ulivi lega Termoli all’altro versante del Molise concludendosi con Venafro che è il simbolo della storia millenaria dell’olivocoltura in Molise”.

Le bike hanno poi preso il largo lungo la passeggiata dei trabucchi in due distinte staffette. Una diretta a Guglionesi, Montecilfone, Larino, mentre una seconda Campomarino, Portocannone, San Martino in Pensilis, Larino.

Lungo il percorso della tre giorni, in cui si alterneranno podisti e ciclisti, saranno toccati ben 24 comuni molisani: Termoli, Campomarino, Portocannone, San Martino in Pensilis, Larino, Guglionesi, Montecilfone, Sant’Elia a Pianisi, Macchia Valfortore, San Giuliano di Puglia, Santa Croce di Magliano, Bonefro, Colletorto, Matrice, Ripalimosani, Campobasso, Ferrazzano, Busso, Castelpetroso, Macchia d’Isernia, Carpinone, Isernia, Pozzilli e Venafro.