Quantcast

Montecilfone: sarà messo in sicurezza il versante est, a rischio frana. Oltre 2 mln dai fondi dell’8×1000

Più informazioni su

È stato approvato e finanziato, con 2.101.260,82 euro, l’intervento di consolidamento e messa in sicurezza del versante est del comune di Montecilfone-zona Lame. A comunicarlo è il Sindaco di Montecilfone, Giorgio Manes, che informa che il progetto, presentato dal Comune di Montecilfone a settembre 2019, ovvero pochi mesi dopo la sua elezione a Sindaco, è stato inserito nel decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri di ripartizione della quota dell’8 per mille dell’IRPEF riferita all’anno 2019.

L’intervento, precisa il Sindaco Manes, prevede la stabilizzazione geotecnica del versante est del Comune di Montecilfone, tramite opere di drenaggio e di sostegno dei terreni, in modo tale da evitare evoluzioni retrogressive della fenomenologia franosa e rimuovere le condizioni di rischio e pregiudizio per la pubblica incolumità.

“È con grande soddisfazione che ringrazio tutto l’apparato tecnico-comunale e l’Amministrazione del Comune di Montecilfone – prosegue Manes – per aver tenacemente lavorato alla stesura e presentazione del progetto e la Presidenza del Consiglio, il Dipartimento per il Coordinamento Amministrativo la Concertazione Amministrativa ed il Monitoraggio, che ha recepito le gravi esigenze dei miei concittadini.

Il versante orientale del centro abitato di Montecilfone, in prossimità di piazza Lame – continua il primo cittadino – è messo a rischio da gravi fenomeni di dissesto idrogeologico che attivano eventi che danneggiano il territorio, le costruzioni e le strutture viarie della zona, con forti pericoli per l’incolumità delle persone.

Con la stessa determinazione ora ci impegneremo per attivare tutte le fasi di realizzazione del progetto – conclude il Sindaco Manes –  auspicando di poter contare sulla collaborazione di tutte le Istituzioni, Amministrazioni Pubbliche, Apparati Tecnici e Operativi e di tutti i Cittadini di Montecilfone, al fine di poter concretizzare, nei tempi adeguati, una soluzione stabile ai gravi problemi dell’area”.

Più informazioni su