Quantcast

Medaglia d’oro per la Tintilia del Molise Doc ‘Primaclasse’ della cantina Herero

vino herero

Alla 45esima edizione del Concorso Enologico Internazionale “Challenge International du Vin” che si è tenuto a Bourg, nella famosa regione vinicola francese di Bordeaux, la Tintilia del Molise Doc “Primaclasse” annata 2018 della cantina Herero porta in Molise il massimo riconoscimento: la medaglia d’oro.

Il Challenge International du Vin è la competizione più importante e influente della Francia ed è uno dei concorsi più antichi e prestigiosi a livello mondiale. Giudicato dai più autorevoli esperti e professionisti del wine business, master of wine e master sommelier, è riconosciuto a livello internazionale per l’affidabilità del loro rigoroso processo di degustazione e selezione, disciplinato dalle norme del “Codice Internazionale di Pratiche Enologiche della Vite e dei Vini” e certificato ISO 9001.

Oltre 4000 vini provenienti da 38 Paesi del mondo sono stati degustati da 800 giurati. Dopo il premio ricevuto, dallo stesso vino, ad inizio anno in ambito internazionale, in Giappone (Silver medal all’8th “Sakura” Japan Women’s Wine Awards) la Tintilia del vigneto eroico di Toro della Cantina Herero si impone in Francia, terra di grandi vini.

“Quest’anno abbiamo partecipato per la prima volta al Concorso Internazionale francese “Challenge International du vin”. È stata una selezione durissima perché sapevamo di confrontarci con i numerosissimi e celebri vini rossi francesi noti a livello mondiale per la loro qualità eccelsa. Considerato lo spessore delle aziende partecipanti, abbiamo dimostrato che la nostra Tintilia può competere, e a testa alta, non solo con i rinomati vini francesi, ma anche con quelli spagnoli della Rioja e portoghesi del Douro. In Italia poi la circostanza che a salire sul più alto gradino del podio siamo in compagnia di importanti vini tra i quali l’Amarone e il Ripasso della Valpolicella la dice lunga sul potenziale enologico del nostro vitigno autoctono. Tale risultato infine ha confermato l’elevata qualità delle uve provenienti dal vigneto eroico di Toro, che si traduce nella produzione di vini notevoli, dal sapore unico come la “Primaclasse” annata 2018 di 16% vol.”, hanno spiegato dalla cantina Herero.

Per i vini rossi la Francia è stata la nazione che ha ottenuto il maggior numero di medaglie d’oro, ben 171, seguita dalla Spagna con 137, dal Portogallo con 34 e dal Messico con 14. L’Italia ha ricevuto 13 medaglie d’oro.

La storia costellata di successi nei diversi concorsi enologici nazionali ed internazionali di questa giovane cantina costituisce un motivo d’orgoglio per il Molise. Premi che rappresentano il migliore riconoscimento di un silenzioso, attento e complesso lavoro, è la conferma migliore del valore del territorio molisano.