Quantcast

L’Incubatore Sociale sarà intitolato ad Antonio Di Lallo, un omaggio all’uomo e al professionista

La cerimonia si terrà il 13 giugno alle 11 alla presenza dell’associazione “Solidea" che ha voluto l’intitolazione poi deliberata dal Comune di Campobasso

L’incubatore delle Imprese dell’Economia Sociale e Solidale di via Monsignor Bologna sarà intitolato al compianto Antonio Di Lallo.

La cerimonia si terrà domenica 13 giugno, alle 11 alla presenza dell’associazione “Solidea – amici di Antonio Di Lallo” che ha fortemente voluto l’intitolazione della struttura poi deliberata dall’Amministrazione comunale di Campobasso.

Si tratta di riconoscimento alla figura di Antonio Di Lallo, ideatore dell’Incubatore delle Imprese dell’Economia Sociale e Solidale,  dove oggi sono ospitate una serie di attività cooperativistiche e associative e il “Gruppo di Azione Locale”.

Durante la cerimonia verranno presentate anche le attività dell’associazione “Solidea” tra le quali spicca il bando di concorso per il conferimento di tre borse di studio rivolto ai giovani fino a 35 anni di età (compiuti entro il 31/12/2020), residenti in Molise da almeno 5 anni che abbiano conseguito un titolo di studio accademico fra i seguenti corsi: laurea triennale, laurea Magistrale e che abbiano realizzato una tesi di laurea sui seguenti argomenti: sviluppo locale e innovazione; storia, attualità e territorio molisano; questione meridionale; disagio sociale giovanile; differenze di genere; violenza sulle donne e femminicidio. 

Ad aprire la cerimonia l’intervento del presidente di “Solidea” che nel ricordare la figura di Antonio Di Lallo, ha detto: La tragica scomparsa di Antonio ha colpito profondamente tutta la comunità locale. Antonio sarà ricordato sempre per il suo impegno fatto di professionalità e costante dedizione, di senso del dovere e di appartenenza nei riguardi di quest’area. L’intitolazione dell’Incubatore alla sua memoria, deliberata all’unanimità dal Consiglio comunale di Campobasso, vuole essere un gesto semplice ma significativo per omaggiare il lavoro quotidiano svolto con grande spirito di abnegazione, ma anche con gentilezza e disponibilità”. Alla cerimonia parteciperanno autorità, famigliari e amici di Antonio.