Quantcast

La salute tra sport e cibo sano: il traguardo raggiunto della “Maratona tra gli Ulivi”

Si è conclusa nel favoloso Parco Regionale dell’Ulivo di Venafro, accolti tra gli altri dal presidente Emilio Pesino, la “Maratona tra gli Ulivi”, la staffetta, nata dalla collaborazione tra Lilt Campobasso e Città dell’Olio, che in tre giorni ha attraversato il territorio molisano per promuovere la cultura della prevenzione attraverso lo sport e la sana alimentazione vedendo come protagonista principale l’olio evo di qualità.

Ciclisti e podisti hanno toccato ben 24 Comuni tra Termoli e Venafro coinvolgendo le amministrazioni comunali, i sostenitori, le Pro-Loco e tanti cittadini che sono accorsi nelle tappe di arrivo e di partenza, nel rispetto delle disposizioni anti-covid.

“E’ stata un’iniziativa – ha affermato Milena Franchella, presidente Lilt Campobasso – che ci ha reso molta soddisfazione. Abbiamo attraversato il territorio molisano per diffondere un messaggio ed abbiamo trovato lungo tutto il percorso partecipazione e disponibilità a veicolare la cultura della prevenzione su cui la Lilt lavora da tempo e in diversi ambiti. Con Città dell’Olio si è creata una bella squadra e l’obiettivo che ci siamo prefissati, quello cioè di rendere questa maratona un appuntamento fisso, credo possa diventare realtà e coinvolgere l’intera Regione considerata anche l’attenzione rivolta alla manifestazione dall’assessore Cotugno”.

Alla riuscita dell’evento hanno collaborato fattivamente, contribuendo così all’ottimo risultato raggiunto, i Sindaci, le amministrazioni e i cittadini dei comuni di Termoli, Campomarino, Portocannone, San Martino In Pensilis, Larino, Guglionesi, Montecilfone, Sant’Elia a Pianisi, Macchia Valfortore, Santa Croce di Magliano, Bonefro,  San Giuliano di Puglia, Colletorto, Matrice, Ripalimosani,Campobasso, Ferrazzano, Busso, Castelpetroso,  Carpinone, Macchia d’Isernia, Isernia, Pozzilli, Venafro che hanno riservato una grande accoglienza ad ogni passaggio degli atleti. Significative sono state le cerimonie simboliche di apposizione dello stemma del Comune sul tabellone che ricorda l’evento e testimonia la partecipazione attiva alla manifestazione.

“Abbiamo riscontrato – ha affermato Francesco Fusco, tesoriere Lilt Campobasso – grande interesse da parte dei Sindaci, degli amministratori, di tutti gli enti pubblici ed istituzionali, del Coni, ma anche di tanti cittadini incontrati in questi giorni. Perfino Sindaci di Comuni non coinvolti nell’evento si sono presentati agli appuntamenti dei paesi vicini per chiedere di essere coinvolti in questa e in altre iniziative della Lilt. L’accoglienza in tutti i paesi visitati è stata fantastica. Abbiamo assistito a vere e proprie feste paesane organizzate all’interno del ‘contenitore’ della Maratona. E’ stato un successo eccezionale che ha ripagato di tutti gli sforzi fatti per organizzare l’evento. Un grazie particolare va a tutti i volontari Lilt per i sacrifici e per l’impegno profuso nel preparare e partecipare attivamente alla organizzazione della manifestazione”.