Quantcast

Differenziata, Termoli fra i Comuni Ricicloni ma resta la grana discariche: 180 bonifiche in 6 mesi

Nonostante i dati incoraggianti che arrivano dall’aumento dei rifiuti differenziati e il calo del secco residuo, Termoli sconta ancora un alto numero di abbandono di immondizia. “Problema di maleducazione, dobbiamo lavorare sull’informazione dei cittadini”

Tre anni fa era poco meno della metà rispetto a oggi la percentuale di raccolta differenziata di Termoli. Dal 37,9% del 2018 all’attuale 73% dei primi cinque mesi del 2021. Il cambio di passo c’è stato ma resta uno scoglio chiamato discariche abusive. “C’è ancora tanto da lavorare ma ce la faremo” sintetizza l’assessora all’Ambiente Rita Colaci nella conferenza stampa con la Rieco per la presentazione dei dati relativi alla raccolta rifiuti.

“Nonostante il grosso lavoro che portiamo avanti, e tanta gente ci segue, specie fra i giovani, continua a esserci anche gente che va educata. Da due anni siamo assaliti dall’abbandono di rifiuti, è un correre continuo”. Per Colaci bisogna agire con “una grossa campagna di comunicazione. Abbiamo ancora tre anni di tempo per entrare nel cuore della gente”.

“L’inizio è stato piuttosto traumatico” ha commentato Gianfranco Bove, da quest’anno dirigente all’Ambiente. Il problema dell’abbandono dei rifiuti coinvolge anche altri settore ma sono sicuro che i risultati arriveranno e ne gioverà tutta la città”.

Il responsabile dell’esecuzione del contratto, Daniele Del Ciotto ha parlato di “situazioni quotidiane che fatico a comprendere” riferendosi agli abbandoni di immondizia. “Ma è una battaglia che stiamo pian piano vincendo”. Fra le ragioni degli abbandoni secondo Del Ciotto “la maleducazione”. Per Colaci “il cittadino lo fa anche perché sa che la Rieco è efficiente e tempestiva nel rimuovere le discariche”.

Differenziata Termoli conferenza

“La stragrande maggioranza dei termolesi si sta comportando bene – ha dichiarato il direttore della Rieco, Angelo Di Campli -. Siamo partiti dal 37% e siamo saliti nel 2019 al 69%, poi il 71% l’anno scorso e ora siamo al 73%. Siamo stati premiati da Legambiente fra i Comuni Ricicloni”. Di Campli ha sottolineato anche la diminuzione del secco portato in discarica, passato dalle 7,8 tonnellate del 2018 alle 5 tonnellate del 2019 fino alle 4,8 tonnellate del 2020. “Abbiamo raccolto e portato a recupero a Sant’Arcangelo di Romagna 250mila kg di rifiuti spiaggiati”.

Fra le operazioni portate avanti negli ultimi mesi anche la sostituzione dei cestini in centro. Ma la parte fondamentale resta la lotta agli abbandoni, con il contributo di Guardie Ecologiche e Polizia Locale. “Da gennaio a giugno abbiamo bonificato 180 discariche”. I siti più colpiti da questa pratica incivile sono la zona industriale, la statale 16 direzione nord, via Lissa, l’ex Istituto Nautico, Rio vivo Marinelle e il parcheggio ex Giorgione.

Molte le iniziative messe in cantiere da Rieco nei prossimi mesi e illustrate dal capo area, Daniele Di Tonno, da ‘Quartiere Pulito’ a ‘Movida Pulita’, da ‘Compostiamoci bene’ a ‘Porto via i rifiuti’.

Percentuali raccolta differenziata e iniziative 2021 Rieco

Un passaggio della conferenza è stato dedicato alla tutela del fratino, con le parole di Luigi Lucchese di Ambiente Basso Molise. “Abbiamo notato che dove nidifica il fratino le acque sono più pulite, quindi è un indicatore di biodiversità. A Termoli quest’anno abbiamo trovato 20 nidi, non succedeva da decenni”. Per l’assessora Colaci “un’ulteriore dimostrazione della pulizia delle nostre acque, il che mi spinge a insistere nel richiedere la Bandiera Blu”.