Quantcast

Atteso pienone di turisti, timori per aumento reati sulla costa: le strategie per un’estate senza patemi

Riunione tecnica di coordinamento ieri a Termoli fra Prefettura, Sindaci e forze dell'ordine per preparare l'imminente stagione estiva e il grande afflusso di persone

Arriva l’estate, arrivano i turisti e con l’aumento della popolazione cresce anche la possibilità che vengano commessi più reati. Proprio per questo si è svolta ieri 3 giugno, presieduta dal Prefetto di Campobasso Francesco Antonio Cappetta, nella sala consiliare del Comune di Termoli, una riunione tecnica di coordinamento delle Forze di Polizia, allargata alla partecipazione dei Sindaci dell’area costiera, dei vertici dei Vigili del Fuoco, della Capitaneria di Porto e del Dipartimento di Prevenzione dell’Asrem.

Nel corso dell’incontro è stata esaminata innanzitutto la situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica nei Comuni del litorale molisano in vista della stagione turistica.

L’attenzione si è concentrata sul controllo del territorio, proprio a causa dell’incremento di presenze che giocoforza richiede un maggiore sforzo per evitare reati di vario tipo.

La riunione tecnica ha stabilito che i servizi di sicurezza verranno rafforzati, anche con l’aiuto della Capitaneria di Porto e delle Polizie locali, per contrastare, in particolare, i reati predatori, l’abusivismo commerciale e il fenomeno della contraffazione.

vertice interforze sicurezza comune termoli forze dell'ordine prefetto

È stato annunciato che l’attività di vigilanza relativa alle norme anti covid, da parte delle Forze di Polizia statali e locali, proseguirà con la consueta collaborazione del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco e del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria regionale.

Non è mancato un richiamo da parte del rappresentante dell’Asrem presente al tavolo, della necessità di rafforzare i presidi sanitari della costa che sono interessati dalla maggiore affluenza turistica.

Particolare attenzione verrà riservata alla sicurezza marittima, all’attività di salvaguardia dell’ambiente, sia con riferimento allo smaltimento dei rifiuti, sia al monitoraggio della qualità delle acque.

Altro punto all’ordine del giorno ha riguardato la valutazione sull’ordine e la sicurezza pubblica nel Nucleo Industriale di Termoli che ospita realtà imprenditoriali di rilievo anche internazionale.

vertice interforze sicurezza comune termoli forze dell'ordine prefetto

Durante la riunione è stata condivisa, anche dal Presidente del Consorzio, l’opportunità che nella zona industriale vengano potenziati i sistemi di difesa passiva.

Infine la Prefettura ha indicato di fare massima attenzione al fenomeno del caporalato per far emergere eventuali sacche di sommerso proprio nel periodo estivo caratterizzato dalla raccolta dei pomodori e della frutta.