Quantcast

25 giugno – 4 casi, tutti a Guardialfiera. Un ricovero e una dimissione

Tasso di positività stabile (come ieri) all'1%. I contagi sono tutti localizzati a Guardialfiera (4 nuovi casi oggi) e i guariti tutti a Campobasso (sempre 4 casi). C'è un ricovero in ospedale ma altresì una dimissione. Intanto per il monitoraggio settimanale del Ministero il Molise è l'unica regione a rischio moderato (e non basso)

4 CONTAGI E 4 GUARIGIONI: ATTUALMENTE POSITIVI A QUOTA 90

Dei 395 tamponi analizzati 4 sono risultati positivi: si riferiscono tutti a cittadini di Guardialfiera, probabilmente legati al cluster del ristorante emerso qualche giorno fa. Al contempo ci sono 4 guariti in Molise, tutti di Campobasso. Gli attualmente positivi dunque sono 90 e il tasso di positività odierno è dell’1% (stabile rispetto a ieri).

bollettino 25 giugno

UN RICOVERO E UNA DIMISSIONE DA MALATTIE INFETTIVE

Stabile il numero di posti letto occupati in Malattie Infettive al Cardarelli: 8. Ma nelle ultime 24 ore c’è stato una sorta di turn-over dei degenti: è entrato in reparto un paziente di Riccia mentre ne è uscito uno di Campobasso.

RIDOTTE LE USCA IN MOLISE: DA 6 DIVENTANO 3

Sono state ridotte da 6 a 3 in Molise le Usca, Unità speciali di continuità assistenziali. Lo ha stabilito una delibera del Direttore generale dell’Asrem, Oreste Florenzano. La rimodulazione porta quindi a una sola Usca per Distretto sanitario: Campobasso, Isernia e Termoli.
Questi i motivi del provvedimento: “La Regione Molise, essendo zona bianca con una classificazione di rischio molto bassa” e “grazie alle misure adottate sia a livello nazionale che a livello regionale, la minaccia sanitaria dovuta alla pandemia da Covid-19 si è notevolmente ridotta in quanto il rischio contagio è divenuto moderato e quindi molto più gestibile rispetto all’anno scorso ed anche ai mesi scorsi”.

Le Usca prima erano come detto 6: a Bojano, Termoli, Larino, Venafro, Riccia ed Agnone.

LA VARIANTE DELTA IN MOLISE, ENTRO LUNEDì LA CONFERMA

Molise unica regione “a rischio moderato”. Arriva anche da noi la variante Delta, ma il vaccino funziona

TUTTE LE REGIONI A RISCHIO BASSO TRANNE IL MOLISE

Ancora risultati con qualche tinta fosca per quanto riguarda la nostra regione in base a quanto emerge dal consueto monitoraggio settimanale di Ministero della Salute e Istituto superiore di Sanità. Il Molise è infatti l’unica regione classificata a rischio ‘moderato’ mentre tutte le altre sono a rischio basso. E ancora, tre regioni ovvero Molise, Puglia e Veneto, riportano una allerta di resilienza, le altre nessuna.

Quanto ai dati nazionali, si segnala che l’Rt italiano rimane stabile (a 0.69) e l’incidenza settimanale scende ancora attestandosi a 11 casi per 100 mila abitanti rispetto ai 17 della scorsa settimana.

Da lunedì 28 giugno insomma tutta Italia (era rimasta in giallo la sola Valle D’Aosta) sarà in zona bianca ma Iss e Ministero avvertono: “La circolazione delle varianti ha portato ad un inatteso aumento dei casi in altri Paesi europei con alta copertura vaccinale, pertanto è opportuno realizzare un capillare tracciamento e sequenziamento dei casi”.

Buona notizie sul fronte ospedaliero: il tasso di occupazione in terapia intensiva è al 4% (in Molise è a 0 da giorni), ben al di sotto della soglia critica, con una diminuzione nel numero di persone ricoverate che passa da 504 (15 giugno) a 362 (22 giugno). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale scende ulteriormente (4%). Attualmente risulta al 4% anche nella nostra regione.