Quantcast

Valentina Ciarlante al vertice dell’Unione stampa sportiva del Molise: è la prima volta per una donna in Italia

Valentina Ciarlante, giornalista molisana e volto di Teleregione Molise, è stata eletta nuovo presidente del Gruppo USSI Molise prendendo il timone lasciato dopo tanti anni da Mauro Carafa

Per la prima volta non solo in Molise, ma anche in Italia una donna guiderà l’Unione stampa sportiva: si tratta della giornalista Valentina Ciarlante, volto di Teleregione, che è riuscita a ‘sdoganare’ un predominio tutto al maschile. Per tanto tempo il gruppo USSI Molise è stato guidato dal giornalista Rai Mauro Carafa, che ha comunque sostenuto il rinnovamento e appoggiato la Ciarlante.

“Mi approccio con grande entusiasmo a questa nuova sfida ed è proprio la vostra fiducia, unitamente al sostegno della squadra uscente e riconfermata dell’Ussi, che mi sprona in maniera forte a rappresentare le proposte della categoria sia a livello locale, sia nazionale”, le sue prime parole. “Rivolgo un ringraziamento particolare a Mauro Carafa, da sempre faro della nostra associazione, instancabile presidente, che per me è una fonte di ispirazione oltre che un punto di riferimento. Con lui e col gruppo dei neo eletti mi appresto ad avviare un mandato che di certo sarà nel segno della continuità rispetto alle tante iniziative già avviate. Accanto agli eventi che rappresentano il cuore dell’Ussi promuoveremo di certo ulteriori progetti, che spazieranno nel bellissimo mondo dello sport. Sono certa che lo faremo tutti insieme, mantenendo saldo uno dei principi ispiratori di ogni giornalista: la solidarietà tra colleghi”.

Infine, la Ciarlante ha ringraziato anche il consigliere nazionale Antonio Fatica, l’Assostampa e il presidente Giuseppe Di Pietro, per il supporto che non ci hanno mai fatto mancare. Sono a disposizione per recepire ogni istanza che mi vorrete partecipare.”

L’assemblea ha anche eletto quali membri del nuovo Consiglio direttivo tutto al maschile e composto da Mauro Carafa, Maurizio D’Ottavio, Giuseppe Formato, Vittorio Labanca, Isidoro La Farciola.