Quantcast

Rispetto dell’ambiente, biodiversità e alimenti a km zero: Coldiretti e scuole a braccetto

Prosegue a vele spiegate il progetto di Coldiretti Donne Impresa Molise che mira a trasmettere i valori del territorio ai piccoli studenti.

Più informazioni su

Trasmettere agli studenti delle scuole primarie l’importanza della natura e il fondamentale rispetto dell’ambiente. Procede con grande soddisfazione di alunni e insegnanti il progetto di Coldiretti Donne Impresa Molise denominato ‘Lo sviluppo sostenibile e l’educazione alimentare’. Ideato per spiegare ai più piccoli l’importanza della biodiversità territoriale e della sana alimentazione, il progetto sta vedendo la partecipazione di più di dieci aziende agricole, guidate da imprenditrici di Coldiretti che, con passione e professionalità, stanno trasmettendo ai bambini l’amore per la terra e i sani alimenti a chilometro zero del nostro Molise.

“Il percorso formativo vede parimenti impegnate – afferma Emanuela Virtuoso, delegata regionale Coldiretti Donne Impresa – le nostre imprenditrici e le insegnanti degli Istituti scolastici che hanno aderito al progetto”. L’attività si sta concretizzando con lezioni teoriche, supportate dalla proiezione di filmati e foto riguardanti i vari argomenti trattati, e dimostrazioni pratiche per insegnare ai più piccoli il valore e le peculiarità delle realtà rurali della nostra regione. Fra gli argomenti trattati: l’importantissimo ruolo delle api, la conoscenza delle colture e degli animali che popolano le aziende agricole e zootecniche oltre che la sostenibilità ambientale e la stagionalità dei prodotti.

Coldiretti nelle scuole

Il progetto mira inoltre ad educare i più piccoli al rispetto dell’ambiente, spiegando loro, in modo semplice e chiaro, l’importanza della tutela della natura, così come del cibo sano e genuino. Inoltre, attraverso questo innovativo percorso educativo, i piccoli allievi, che saranno i cittadini di domani, stanno conoscendo i prodotti del territorio, la ciclicità della natura ma anche il valore del lavoro manuale, venendo stimolati ad un approccio analitico e critico verso il cibo e l’ambiente.

Più informazioni su