Quantcast

Reparto post covid al Vietri: tutto pronto, mancano solo i pazienti. A ore l’inaugurazione per i 25 posti letto foto

Dovrebbe aprire lunedì prossimo 10 maggio, salvo complicazioni, il nuovo reparto riservato ai pazienti guariti dal covid e tornati negativi che necessitano di riabilitazione dopo la malattia, soprattutto di natura respiratoria.

Al Vietri di Larino è tutto pronto. Mancano solo i malati che però sarebbero già stati individuati e a breve dovrebbero essere trasferiti nell’ala del nosocomio, adiacente all’ambulatorio di fisiatria, dove lavoreranno 12 infermieri e 6 operatori socio sanitari reclutati nell’ambito del programma per l’emergenza covid e che hanno già preso servizio.

Sono 25 i posti letto di riabilitazione previsti, organizzati in stanze da 2 persone. Asrem ha anche assunto un fisiatra, due fisioterapisti e un riabilitatore cardiaco e polmonare. La consulenza specialistica sarà affidata al nuovo pneumologo che ha preso servizio in Molise e che gestirà, un giorno a settimana, l’ambulatorio di pneumologia del Vietri.

C’è un nuovo pneumologo per Campobasso e Termoli: sarà in ambulatorio lontano dai malati Covid

 

Una buona notizia per l’ospedale di Larino, Centro di riabilitazione che ora vede il potenziamento con l’attivazione di 25 posti letto ai quali si dovrebbero aggiungere, a medio termine, altri 100 posti di riabilitazione generale. La struttura di 10mila metri quadri è stata oggetto di contesa nel veemente dibattito per il diritto alla cura e ora ha una chance al servizio della popolazione proprio nell’ambito della riabilitazione. L’ala post covid, per la quale è stato scelto un responsabile fra gli infermieri, è riservata a malati con patologie pregresse di natura respiratoria, cardiologica o neurologica che si sono negativizzati dalla malattia oppure da persone che in seguito alla malattia, e dopo essere guarite, hanno bisogno di essere seguite da professionisti della medicina prima di poter fare il rientro in tutta sicurezza nelle rispettive abitazioni.