Quantcast

Prima Giulianova, poi Vastogirardi: la volata dei Lupi nelle due trasferte decisive

Il Campobasso se la vedrà domani, 23 maggio, con gli abruzzesi che sono praticamente salvi. Mercoledì la ‘visita’ agli altomolisani per la quintultima giornata.

La serie C passa per le prossime due trasferte. Ne è ben conscio il Campobasso che a sei giornate dalla fine ‘vede’ vicino il grande traguardo. Domani, 23 maggio, la sfida esterna al Giulianova, tre giorni dopo il recupero di Vastogirardi. Nel caso in cui si facesse bottino pieno, a quattro turni dalla fine e con otto punti sul Notaresco, davvero si potrebbe iniziare a festeggiare. Anche perché domenica 6 giugno (il 30 maggio si riposa, ndr) arriverà il già retrocesso Porto Sant’Elpidio.

Ma prima di allora c’è da restare concentrati e con i piedi piantati a terra. Il calcio è bello perché vario e strano, dunque non bisogna abbassare la guardia neanche un secondo. Il Giulianova di Bitetto è stata la prima squadra (delle tre totali, ndr) a fare punti a Selvapiana e vorrà fare bella figura al cospetto della capolista indiscussa del girone F.

Mirko Cudini è stato squalificato per tre giornate dopo l’espulsione subita nella gara contro il Tolentino. Vuol dire che tornerà il 13 giugno a Rieti. E domani sarà assente anche il vice Antognozzi, appiedato per un turno. In panca andrà allora il preparatore dei portieri Cristian Cicioni, che sarà in costante contatto con il tecnico.

Non dovrebbe farcela Vittorio Esposito, il cui infortunio si è alla fine confermato complicato. Meglio non forzare i tempi e non rischiarlo, insomma. Al ‘Fadini’ potrebbe toccare di nuovo a Di Domenicantonio agire sul versante mancino dell’attacco ma non è da scartare l’ipotesi Candellori dietro alle punte e Tenkorang a centrocampo.

Arbitrerà il signor Davide Gandino della sezione di Alessandria, assistito da Librale di Roma 2 e Salvatori di Tivoli.